18 settembre - 2005, l'esordio di Ballardini

18.09.2009 07:08 di Nicola Adamu - ArchivioRossoblu.it  articolo letto 1008 volte
© foto di Giacomo Morini
18 settembre - 2005, l'esordio di Ballardini

Su quattro gare disputate nella data di oggi ben due, a distanza di cinquant'anni l'una dall'altra, sono state giocate in casa contro il Messina. Andò meglio nel 1955, con la vittoria rossoblu per 3-2 (gol cagliaritani firmati da Ghersetich, Villa e Serradimigni), che non nel 2005 quando i sardi non andarono oltre l'1-1 (di Donati per i siciliani e Suazo per i rossoblu le reti che sancirono il risultato) nella gara che segna l'esordio assoluto di Ballardini sulla panchina del Cagliari. In mezzo, per l'esattezza nel 1994, da registrare due sconfitte. La prima si ha contro il Parma di Scala e vedrà gli emiliani battere i rossoblu con il risultato di 2-1. Questa la successione delle marcature: 30' Dino Baggio, 45' Fernando Couto, 56' Oliveira. La seconda, giocata in un sabato del 1999, è un pesante 0-3 a Perugia durante la seconda gestione Tabarez (gol dei grifoni di Nakata, Materazzi e Melli). Quella fu la prima partita della storia del campionato italiano in cui venne applicata la prova TV: l'ala francese Ba colpì Macellari al viso con una potente testata senza che arbitro e collaboratori si accorgessero di nulla, e venne così squalificato per tre giornate solo dopo la presa in esame dei filmati da parte degli organi di giustizia sportiva.
Tra i nati oggi segnaliamo Ottavio Morgia (1920), centrocampista romano che arrivò nel 1950 dal Napoli e rimase in rossoblu per ben cinque stagioni, totalizzando 130 presenze e 9 reti e portando la fascia da capitano al braccio sotto le gestioni Allasio e Soro.