Quel precedente della Nazionale Sarda

Zola e Marroccu in campo nel '90.
26.01.2015 12:35 di Federico Ventagliò   Vedi letture
Fonte: Archivio Unione Sarda
Quel precedente della Nazionale Sarda

L' Inghilterra sfida in Sardegna - nel giugno 1990 - una rappresentativa isolana. Gianfranco Zola ancora non poteva immaginare che sei anni dopo avrebbe calcato a lungo i campi della Premier League, coi noti risultati. A Oristano il fantasista di Oliena affronta l'Inghilterra insieme a soli giocatori sardi. Per converso, la sua presenza significa che non parteciperà a Italia '90. Tutti i suoi compagni di giornata sono onesti giocatori di C e Dilettanti. Ma verrà un giorno - il 12 febbraio '97 - in cui i Leoni li affronterà ad armi pari nel tempio di Wembley. Sarà lui a decidere la partita e il giorno successivo verrà idolatrato dalla stampa britannica come se avesse compito un'impresa a beneficio della Nazionale di Sua Maestà Elisabetta, infilando proprio il portiere Seaman, quel pomeriggio tra i pali a Oristano. Nel capoluogo di provincia è festa grande, sugli spalti accorrono duemila spettatori. Il ct inglese Boby Robson sta effettuando gli ultimi collaudi in vista del debutto iridato. Per la Sardegna l'onore di accomodarsi in panchina è riservato a Mariano Dessi. Per i bianchi arrivano dieci tondi gol, con tris di Webb e Beardsley, doppietta per Bull e marcatura di Platt e McMahon. Il gol della bandiera Sarda porta la firma di Tomasso. Scese in campo anche l'attuale direttore sportivo del Cagliari, Francesco Marroccu. Al fischio finale, per i giocatori isolani, è caccia alle maglie delle star anglossassoni.

TABELLINO

Inghilterra: Seaman Stevens Dorigo Steven Wright ( 46' Hodge) Butcher Platt Webb Bull McMahon Beardsley. Allenatore: Robson.

Sardegna (primo tempo): Nioi Spano Moro Bortolini Tomasso Marroccu Martinez Tolu Ennas Zola Corda.

Sardegna (secondo tempo): Nioi Toffolon Laconi Carta Nieddu Di Laura Mura Napoli Fara Zola Angioni. Allenatore: Riccardo Dessi.