Juventus, Allegri: “Cagliari da quinto-sesto posto in casa, per noi sarà una gara importante e da vincere”

 di Pietro Piga  articolo letto 2217 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus, Allegri: “Cagliari da quinto-sesto posto in casa, per noi sarà una gara importante e da vincere”

Terzo impegno di campionato in una settimana per la Juventus. I bianconeri, dopo aver battuto a domicilio il Crotone (0-2), domani sera saranno ospiti del Cagliari.

 

Massimiliano Allegri, che sulla panchina dei sardi riuscì a battere la Vecchia Signora nel 2009, oggi si è presentato nella sala stampa del Centro Sportivo di Vinovo prima della partenza per Cagliari.

Queste, come riportano i colleghi di TuttoJuve.com, le parole dell’allenatore della Juventus: “La formazione? Devo vedere l'allenamento di oggi, ci saranno dei cambi sicuramente, perché stanno tutti bene e così ho la possibilità di far recuperare qualcuno per avere una buona intensità della partita. Anche perché domani affrontiamo il Cagliari che in casa sta tenendo un ruolino di marcia molto importante da quinto-sesto posto, hanno fatto undici partite, hanno vinto sette volte, hanno pareggiato due volte e hanno perso due volte con Fiorentina e Napoli. Hanno fatto tantissimi gol in casa, è una squadra veloce, come tradizione del Cagliari in casa ha sempre avuto squadre che hanno fatto grandi risultati anche contro grandi squadre, quindi per noi è una partita importante.

Importante perché è un momento delicato della stagione, il Napoli ha vinto anche ieri, la Roma domani ha una partita sulla carta abbordabile, quindi bisogna continuare a cercare di vincere e mantenere a distanza queste due. Oltretutto, domani abbiamo da sfatare un'altra cosa: quest'anno non abbiamo mai fatto cinque vittorie di seguito in campionato, quindi domani abbiamo un altro obiettivo.

Marchisio ieri ha fatto allenamento con la squadra, è andato meglio. Oggi valuterò, perché anche l'ultima volta stava andando bene, poi ha avuto un problema alla schiena, quindi oggi dovrò valutare lui, Khedira, lo stesso Pjanic che è uscito mercoledì con una botta sul piede, sulla gamba. Rincon ha fatto una buona partita, Sturaro è in buona condizione, dovrò valutare oggi chi sta meglio e poi dopo fare la scelta.

Domani rientrerà Chiellini, rientrerà Alex Sandro, poi a metà campo devo decidere. Davanti ci saranno Higuain e Dybala. Poi credo rientri Cuadrado. A sinistra dovrò valutare se far giocare Mandzukic, se far giocare Sturaro o addirittura far giocare Pjaca. Queste sono le situazioni di domani. L'importante domani è essere coscienti dell'importanza della partita e delle difficoltà della partita, perché a Cagliari fare risultato è sempre molto difficile”.