Mercoledì 30 Luglio 2014
AVVERSARI
SE DOVESSI SUGGERIRE UN ACQUISTO, IN QUALE RUOLO INTERVERRESTI?
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
AVVERSARI

Palermo, via Sannino. Il tecnico: "Mi dispiace". Zamparini: "Non credeva nella squadra"

16.09.2012 23:23 di Fabio Frongia  articolo letto 2053 volte
© foto di Carmelo Imbesi/Image Sport

L'opaco pareggio di sabato pomeriggio è stato fatale a Beppe Sannino, allenatore del Palermo che non è riuscito a salvare la panchina dalla rabbia del presidente Maurizio Zamparini. Il patron rosanero, amico sodale del rossoblù Cellino in tante battaglie e nella "passione" per l'esonero dei tecnici, ha infatti dato il benservito a Sannino nella serata domenicale.

Al suo posto arriva Gian Piero Gasperini, che dovrà raddrizzare le sorti di una formazione giovane sulla quale Sannino avrebbe voluto lavorare maggiormente. "Ringrazio Zamparini per l'opportunità che mi ha dato, vuol dire che doveva andare così. Speravo di avere più tempo per lavorare ma il calcio è questo - ha detto a stadionews.it -. Ringrazio anche la squadra per ciò che ha fatto con me".

Sannino deve incassare poi le parole di Zamparini: "Purtroppo per le mie tasche ho esonerato Sannino, lui non credeva nella squadra e la squadra non credeva in lui, non riusciva ad integrarsi con i calciatori e c'era un'involuzione negativa. Non è stato sicuramente il risultato di ieri". Il Patron rosanero ha parlato del neo tecnico: "Gasperini? Era stato contattato prima che andasse all'Inter, prima di prendere Pioli, lui ha un buon curriculum, gioca bene al calcio e credo che sia adatto al Palermo. Ho fatto questo pensiero, che costerà al Palermo 1,5 milioni di euro di stipendio. Ho fatto un errore clamoroso prendendo Sannino, propiziato dalla conoscenza che aveva Perinetti di lui a Siena. Io ci credevo tantissimo, non è stato un problema di mercato. Il Palermo non è una squadra di brocchi, abbiamo in rosa buoni giocatori. Anche gli errori arbitrali ci hanno penalizzato. Da martedì la squadra andrà in ritiro (Brescia ndr.) per cercare di lavorare tutti insieme e martedì verrà presentato Gasperini".

 


Altre notizie - Avversari
Altre notizie
 

I 22 ANNI DI CELLINO A CAGLIARI E UN SALTO DI QUALITÀ MAI ARRIVATO

Si chiude alle ore 4:44 di mercoledì 11 giugno 2014 l'avventura di Massimo Cellino come proprietario e presidente del Cagliari Calcio; la società passa in mano a Tommaso Giulini che avrà il compito - almeno - di proseguire nella strada intrapresa dall'...

AFFARE HUSBAUER, OPERAZIONE DA 4-5 MILIONI

Il Cagliari ha in mano il cartellino del centrocampista Josef Husbauer, giocatore di proprietà dello Sparta...

CARBONIA, MERCATO IN FERMENTO

Il mercato del Carbonia è in fermento. La proprietà è intenzionata ad allestire una squadra competitiva...

CDS - AVRAMOV POTREBBE PARTIRE

E' emergenza portieri in casa Cagliari. Con Michael Agazzi che a giorni dovrebbe essere ceduto, Adàn che non ha...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 30 Luglio 2014.
 
Atalanta 0
 
Cagliari 0
 
Cesena 0
 
Chievo Verona 0
 
Empoli 0
 
Fiorentina 0
 
Genoa 0
 
Hellas Verona 0
 
Inter 0
 
Juventus 0
 
Lazio 0
 
Milan 0
 
Napoli 0
 
Palermo 0
 
Parma 0
 
Roma 0
 
Sampdoria 0
 
Sassuolo 0
 
Torino 0
 
Udinese 0

   Editore: Christian Seu Norme sulla privacy