Acquafresca riparte dal Sion: "Potevo andare all'Olbia, spero di fare come Borriello"

 di Serafino Ghisu  articolo letto 3039 volte
© foto di Federico De Luca
Acquafresca riparte dal Sion: "Potevo andare all'Olbia, spero di fare come Borriello"

Robert Acquafresca ha lasciato l'Italia dopo una lunga esperienza al Bologna. L'attaccante italo-polacco è un nuovo giocatore del Sion, club che milita nella Super League svizzera.

“Mi intrigava l'esperienza estera, ero già stato in Spagna a Levante e mi era piaciuto giocare fuori dall'Italia. C'è stata questa occasione e l'ho colta al volo - ha detto l'ex centravanti del Cagliari ai microfoni di TMW - Sicuramente la presenza di Tramezzani è stata importante, lo scorso anno ho giocato poco prima a Bologna dove ero fuori lista e poi a Terni dove mi sono infortunato, ma mi sono sempre allenato. Loro hanno voluto vedermi all'opera prima di tesserarmi, hanno visto che stavo bene ed erano contenti di me e abbiamo trovato l'accordo. Speravo in un'altra esperienza estera, ieri ho fatto il mio esordio, sono contento e spero di ripartire e rifare quello che negli ultimi anni non sono riuscito a fare, ovvero segnare dei gol.

La possibilità di vestire la maglia dell'Olbia era concreta e ringrazio il direttore e il presidente, ma avevo già in ballo questa opzione e l'ho colta al volo. A loro ho detto tutto questo. Mi hanno detto che non dovevo neanche pensarci e che capivano la mia scelta.

Sono un sardo adottivo e sono un tifoso del Cagliari. Lo scorso campionato è stato positivo, non sono mai stati nelle zone pericolose e si sono salvati con tranquillità. Quest'anno ho letto che vogliono alzare l'asticella. Borriello? È un grande professionista e sono contento che abbia fatto così bene. Spero di riuscire a fare così bene anche io qui a Sion".