Cinque motivi per essere soddisfatti

 di Federico Re Garbagnati  articolo letto 3620 volte
© foto di Daniele Liggi/TuttoCagliari.net
Cinque motivi per essere soddisfatti

1 - La vittoria
Sembra banale ma per un Cagliari versione promozione l'unico aspetto che conta è quello della vittoria. Oggi è arrivata, convincente e ricercata, contro un avversario di valore come l'Avellino. Tre punti salutari che permettono alla squadra rossoblu di guardare il futuro con molta fiducia e tenere il passo alla capolista Livorno.

2 - I gol degli attaccanti
La serie B è considerata la categoria degli attaccanti e il Cagliari rientra a pieno titolo in tale definizione. Nelle prime tre giornate la formazione di Rastelli ha segnato sette gol, sei dei quali realizzati da attaccanti. Sau continua ad essere in cima alla lista con le sue tre reti (una ogni partita) mentre nella partita odierna si è sbloccato pure Federico Melchiorri, che raggiunge i compagni Giannetti e Farias, in gol all'esordio stagionale. All'appello manca ancora Cerri, inutilizzato fino a questo momendo. Martedì potrebbe scoccare la sua ora ? 


3 - Difesa solida
Anche la difesa sta dando importanti risposte a Rastelli e ai tifosi. Tolte le défaillance degli ultimi minuti, registrate sia a Terni che contro la formazione di Tesser, il reparto arretrato sta dando risposte concrete. Solo due gol subiti e l'impressione che si possa fare anche meglio. Aspettando il recupero di Ceppitelli e l'esordio di Krajnc, mister Rastelli non può che essere fiducioso. 


4- Joao Pedro in mediana
 Ritorno al passato per Joao Pedro che nella partita contro l'Avellino si è visto arretrare di posizione occupando lo stesso tassello di mezzala sinistra che occupava sotto la gestione Zeman. Grande prestazione per il brasiliano che oltre a regalare qualità e raffinatezze ha saputo sacrificarsi in fase difensiva, mettendo in mostra abilità di recupero finora ignote ai più. Un'opzione aggiuntiva per il tecnico sardo che permette di regalare maggior versalità alla squadra.


5 - Cagliari sempre in vantaggio
Considerando le prime tre partite stagionali, le due di coppa Italia e molte amichevoli un dato salta subito all'occhio di un attento osservatore. Il Cagliari è sempre passato in vantaggio, mettendo la partita sui binari giusti. Per questo motivo la gestione della palla e il controllo totale della partita saranno due elementi chiave per il proseguo della stagione.