VERSIONE MOBILE
 
 Lunedì 23 Gennaio 2017
SONDAGGIO TC - VOTA IL MIGLIORE DI ROMA-CAGLIARI
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

IL PUNTO

Il referendum del 27 novembre

21.11.2016 07:15 di Christian Seu Twitter:   articolo letto 2458 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il referendum del 27 novembre

I sondaggi danno in netto vantaggio il no. Il partito del sì strepita, si agita, evoca i fantasmi del passato e parla di accozzaglia indicando sprezzante chi la pensa all’opposto. Il referendum costituzionale? Macchè. Qua il nodo del contendere non è la Carta, ma la panchina. Quella di Massimo Rastelli, certo. Insomma: Rastelli sì o Rastelli no? Continuare con il tecnico campano o scegliere la più celliniana delle soluzioni, quella dell’”arrivederci e grazie?”.

Perché è vero che l’allenatore di Torre del Greco ha tante mostrine appuntate al petto: ha riportato in serie A il Cagliari al primo colpo, contribuendo a spalare le macerie lasciate da Zdenek Zeman e sodali nella sciagurata stagione della retrocessione. E ha pure racimolato un discreto bottino nella prima parte della stagione, lasciando agonizzare sul campo anche vittime illustri, come l’Inter o la stessa Atalanta, oggi terza in classifica. D’altro canto, il ruolino delle ultime giornate non può lasciare indifferenti: tra i pasdaran rastelliani c'è chi sfodera l’immancabile arma del benaltrismo («E allora Oddo? E allora il Crotone?», il mantra: del resto, è vero che c'è sempre qualcuno che sta peggio), ma i dati raccontano di 15 gol subiti nelle ultime cinque uscite. E, Palermo a parte, il Cagliari non ha mai dato realmente la sensazione di essere in partita, dimostrando una fragilità difensiva preoccupante e una sterilità in fase di costruzione del gioco che deve far riflettere.

Gli infortuni non possono costituire un valido alibi. Anzi, c’è chi li considera un’aggravante, considerati il numero e le caratteristiche. Rinunciare nell’arco di due mesi a giocatori come Joao Pedro, Farias, Ionita, Dessena, Storari (anche se per un paio di partite appena), Murru e, da ultimo, Tachtsidis non costituisce un handicap da poco. Ma è anche vero che Rastelli pare aver perso il tocco magico dimostrato lo scorso anno nella sapiente gestione del turnover: tornano alla mente così i momenti di magra vissuti dal Cagliari dopo il giro di boa dello scorso campionato, dominato per lunghi tratti e poi “gestito” quasi con malessere nella parte finale del torneo, con sconfitte inopinate e una squadra arrivata al traguardo con le braccia al cielo e la lingua penzoloni.

E allora? E allora la sensazione è che la gara casalinga contro l’Udinese costituisca già un crocevia. La società è stata fin qui perfetta a gestire una situazione non facile, alla ricerca del perenne equilibrio tra riconoscenza per quanto fatto da Rastelli e voglia di dare una scossa a una squadra che pare aver smarrito sé stessa. Buona parte dei tifosi però s’interrogano sul destino del tecnico ex Avellino e chiedono di cambiare. I commenti sulla pagina Facebook di TuttoCagliari dopo la sconfitta di Verona contro il Chievo non lasciano troppo spazio a interpretazioni: il fronte del no, per tornare alla metafora referendaria iniziale, è in netta maggioranza.

Il rischio è di buttare all’aria una salvezza che appare già a portata di mano, complice la pochezza disarmante di avversari come Palermo, Crotone, Empoli e Pescara, che tutte assieme hanno fatto appena un terzo in più dei punti del Cagliari. La palla passa a Massimo da Torre del Greco: da qui alla sosta il campionato propone sfide alla portata (Udinese, Napoli e Sassuolo in casa, Pescara ed Empoli fuori), che diranno moltissimo sulle ambizioni dei rossoblù. E sul futuro di Rastelli.


Altre notizie - Il Punto
Altre notizie
 

LA MACCHINA DA GOL A TINTE ROSSOBLÙ

La macchina da gol a tinte rossoblùIl Cagliari, con trentuno gol segnati in venti partite, vanta l’ottavo miglior attacco della Serie A. Gol realizzati non solo dagli attaccanti: nove siglati da Borriello, quattro da Sau e Farias, tre da Melchiorri, due da Joao Pedro, Dessena e Di Gennaro, uno da Capuano, Al...

CAGLIARI, DEIOLA VERSO IL RIENTRO

Cagliari, Deiola verso il rientroDopo aver acquistato Paolo Pancrazio Faragò - ormai manca solo l'ufficialità - Tommaso Giulini si...

I SARDI IN GIRO PER L'ITALIA - VINCE L'UNICUSANO FONDI DI BOMBAGI. IL LECCE DI MANCOSU CAMPIONE D'INVERNO

I Sardi in giro per l'Italia - Vince l'Unicusano Fondi di Bombagi. Il Lecce di Mancosu Campione d'InvernoChiude nel migliore dei modi questo 2016 l’Unicusano Fondi, compagine impegnata nel girone C di LegaPro. La squadra di...

US, IL GLADIATORE È PRONTO AL RIENTRO

US, Il gladiatore è pronto al rientroL'edizione odierna della testata locale L'Unione Sarda dedica un intero articolo al capitano Daniele Dessena. Il...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 Gennaio 2017.
 
Juventus (-1) 48
 
Roma 47
 
Napoli 44
 
Lazio 40
 
Inter 39
 
Atalanta 38
 
Milan (-1) 37
 
Fiorentina (-1) 33
 
Torino 30
 
Bologna (-1) 26
 
Cagliari 26
 
Chievo Verona 25
 
Udinese 25
 
Sampdoria 24
 
Sassuolo 24
 
Genoa 24
 
Empoli 21
 
Crotone (-1) 10
 
Palermo 10
 
Pescara (-1) 9

   Editore: Christian Seu Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI