La fiamma torna ad ardere

 di Francesco Ortu  articolo letto 2558 volte
© foto di Federico De Luca 2018
La fiamma torna ad ardere

Ammettiamolo, dopo la Samp e la seppur convincente partita con la Roma molti di noi avevano perso la speranza. Addirittura c'era la preoccupazione che la bella prestazione contro i giallorossi fosse solo l'ennesimo fuoco di paglia. Tuttavia l'odierna impresa di Firenze ha aperto un capitolo che sembrava tristemente chiuso: quello della salvezza. Le ultime due partite hanno ricaricato, come l'olio in una lanterna, la speranza ormai latente. La salvezza sembra quindi virtualmente ad un passo, con Crotone e Spal che si trovano a dover affrontare, e battere, rispettivamente Napoli e Sampdoria in virtú degli scontri diretti sfavorevoli nei confronti della compagine isolana. Venendo alla partita di oggi, si è assistito ad un Cagliari attento, quadrato e mai domo, forse un po' sciupone con un Farias che ha un posto prenotato nel girone dantesco degli "ingordi" per l'ennesimo gol mangiato. Ora il Cagliari, nonostante sia forte di una situazione molto positiva e relativamente sicura non deve adagiarsi sugli allori, ma deve affrontare la sfida con gli orobici con la medesima fama e rabbia delle precedenti uscite. Non solo per saldare ancora di piú il discorso salvezza, ma anche per offrire un ultimo regalo ai tifosi. In conclusione non si può non affrontarla con uno sguardo al futuro, una chiusura di stagione con l'attesa di rifondare e ricostruire per evitare il ripetersi di una stagione cosí travagliata.