Castro si è già preso il Cagliari. Maran si gode il suo Comandante

28.10.2018 17:47 di Federico Paparusso  articolo letto 1265 volte
Fonte: TMW
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Castro si è già preso il Cagliari. Maran si gode il suo  Comandante

La differenza tra Cagliari e Chievo, nel match disputato alla Sardegna Arena, l'ha fatta un singolo giocatore. E non uno qualsiasi, ma il grande ex Lucas Castro. L'argentino, sempre più al centro e leader della formazione allenata da Rolando Maran, è stato il vero ago della bilancia di una sfida combattuta, dominata dagli isolani per un'ora e poi quasi riacciuffata dai clivensi con un finale generoso. 

È chiaro che il rapporto ormai consolidato tra il tecnico trentino e il Pata abbia giocato a favore di tutta la squadra rossoblù, costruita intorno a quegli automatismi che avevano fatto le fortune proprio degli scaligeri negli anni passati. Il 29enne di La Plata, voluto fortemente da Maran per rinforzare il centrocampo, conosce a memoria gli schemi del suo mister ed è diventato in breve tempo un riferimento per tutti i compagni di squadra. I suoi strappi e i suoi inserimenti sono sempre puntuali e risultano spesso determinanti; oggi, dopo diverse buone prestazioni, è finalmente arrivato anche il primo sigillo con la nuova maglia, alla nona presenza. Con lui, Srna, Joao Pedro, Barella e Pavoletti, il Cagliari può sognare davvero in grande.