Giulini: "Reinvestiti i proventi del mercato per salire di livello"

24.09.2019 16:53 di Redazione Cagliari   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Giulini: "Reinvestiti i proventi del mercato per salire di livello"

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, parlando al Corriere della Sera ha analizzato i movimenti estivi del club, grande protagonista sul mercato: "Abbiamo reinvestito il cento per cento per salire di livello. Barella l’ho visto crescere dalla Primavera alla Nazionale ed è stato molto bello, sostituirlo con Nandez e Rog credo ci abbia migliorato. Nainggolan è il regalo non previsto e pesa parecchio sul budget. Simeone lo volevamo in prestito, ma per l’infortunio di Pavoletti lo abbiamo comprato.

Razzismo: "Mi fa piacere che in Italia siano stati una sorpresa, rispetto all’estero: la parte più frustrante, con la storia di emigrazione che abbiamo, è assurdo essere bollati come una città razzista. Anche se sono stati pochi imbecilli solo al momento del rigore di Lukaku, o del bresciano Donnarumma, ciò non toglie che tutto questo vada eliminato. Come? Con più steward, con l’aiuto degli altri tifosi e la tecnologia. Ma bisogna lavorare sui bambini: la nostra scuola di tifo insegna a non tifare mai contro l’avversario".