Isla: "Futuro? Arrivare decimi e fare altri due anni a Cagliari"

 di Federico Paparusso  articolo letto 2320 volte
Fonte: La Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Isla: "Futuro? Arrivare decimi e fare altri due anni a Cagliari"

Questa mattina Mauricio Isla ha rilasciato una lunga intervista ai colleghi de La Gazzetta dello Sport. Queste le principali dichiarazioni del centrocampista cileno: "I sardi sono simili ai sudamericani per calore e sensibilità. A Cagliari ricevo affetto e ho la mia privacy. Sto a 15 minuti dal centro, a due passi dalla spiaggia del Poetto: fantastica. Ho ritrovato le dimensioni di Udine: squadra piccola, progetti solidi, ambiente ideale".

Sulla attuale stagione: "Sono contento ma so che posso fare di più. Ringrazio il presidente Giulini per avermi dato l’opportunità e il mister per avermi seguito con fiducia. Rastelli merita la conferma? Ha vinto la B, si è salvato con quattro turni d’anticipo: cos’altro si vuole da un tecnico debuttante che centra gli obiettivi? Con lui ho un rapporto ottimo. È la figura adatta a guidare il Cagliari, può fare solo meglio, mi aspetto prosegua".

Infine una battuta sul futuro: "Arrivare decimi e onorare altri due anni di contratto con la maglia del Cagliari. Andiamo avanti, dallo stadio provvisorio a quello definitivo. È presto per pensarci, ma mi piacerebbe chiudere la carriera nel mio paese con l’Universidad Catolica: squadra del cuore dei miei genitori e di mia nonna".