Melis pensa a Cossu mediano

16.04.2010 10:46 di Niccolò Schirru  articolo letto 1732 volte
© foto di Federico De Luca
Melis pensa a Cossu mediano

In vista del match di domenica prossima contro il Palermo, comincia a prendere forma il Cagliari che verrà guidato per la prima volta dalla panchina da Giorgio Melis, con la collaborazione di Gianluca Festa. Nell'amichevole di ieri contro il Quartu a farla da padroni sono stati gli assenti, con Lopez, Astori, Ariaudo e Biondini che non hanno preso parte alla partita, ai quali, in vista di domenica, si aggiungono gli assenti certi Conti e Canini, appiedati dal giudice sportivo.

Stando alle formazioni mandate in campo da Melis contro il Quartu 2000, sembrerebbe che l'ex tecnico della Primavera sia intenzionato a sostituire Conti con Cossu, che tornerebbe ad occupare il ruolo di play basso ricoperto in qualche circostanza con Ballardini allenatore. In questo modo il compito di fare il trequartista passerebbe a Jeda, o in alternativa a Lazzari. Nell'amichevole è stato il brasiliano a fare il fantasista, mentre Lazzari ha giocato nella ripresa da mezz'ala.

Nonostante le poche informazioni disponibili, considerato il silenzio stampa e le porte chiuse nel corso delle sedute, è probabile dunque che Melis confermi il 4-3-1-2 che è ormai marchio di fabbrica del Cagliari di Cossu e compagni, dovendo giocoforza cambiarne gli interpreti. Davanti a Marchetti bisognerà inventare la difesa, considerando che al momento gli unici difensori di ruolo a disposizione sono Agostini e Pisano, ai quali si aggiunge il giovane Dametto. A centrocampo, qualora Cossu dovesse giocare da play basso, bisognerà vedere chi Melis deciderà di schierare ai suoi lati. In avanti, Jeda e Matri paiono sicuri del posto, al loro fianco probabile ballottaggio Nenè-Ragatzu.