Qui Aritzo - Ceppitelli: "Essere capitano è un orgoglio e responsabilità"

09.07.2019 11:30 di Redazione Cagliari   Vedi letture
Fonte: CagliariCalcio.com
Qui Aritzo - Ceppitelli: "Essere capitano è un orgoglio e responsabilità"

Secondo giorno di ritiro in quel di Aritzo per il Cagliari. Il primo a parlare è capitan Luca Ceppitelli, fresco di rinnovo di contratto fino al 2021: "Ci sono grandissime motivazioni. Ormai qui a Cagliari mi sento a casa. Essere capitano è un orgoglio e una responsabilità allo stesso tempo: in passato hanno portato la fascia grandissimi giocatori, non voglio neppure paragonarmi a loro, spero solo di poter dare ai tifosi le stesse soddisfazioni. Sarà un piacere per me aiutare la squadra ad affrontare una stagione importante. Sappiamo che ricorre il Centenario del Club, vogliamo fare un campionato di alto livello”.

"Lavorare con Maran per il secondo anno consecutivo sarà un grande vantaggio: ci conosciamo bene, potremo perfezionare i meccanismi, ampliare alcuni aspetti tecnico-tattici che possono darci l’opportunità di crescere tutti insieme. Se dobbiamo migliorare in un dettaglio, direi nella mentalità: nella stagione scorsa in certi frangenti ci siamo lasciati andare quando avremmo potuto fare uno scalino in più. Il gruppo è rodato, in rosa ci sono tanti giocatori esperti: dovremo avere la voglia di superare i nostri limiti, andare oltre le nostre possibilità".

La nuova Serie A? È un campionato in crescita, il livello si è alzato, le squadre sono più forti. Per noi è un ulteriore stimolo, dimostrare di essere all’altezza di un torneo tanto competitivo. La Nazionale? Un sogno. Lavoro tutti i giorni per il Cagliari, se capitasse l’occasione di vestire anche la maglia azzurra per me sarebbe una grande soddisfazione".