SALA STAMPA - Giampaolo: "Cragno? L'ho fatto esordire io a 16 anni.."

Post-partita di Cagliari-Sampdoria
26.09.2018 23:14 di Federico Paparusso  articolo letto 1840 volte
Fonte: Dall'inviato alla Sardegna Arena
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
SALA STAMPA - Giampaolo: "Cragno? L'ho fatto esordire io a 16 anni.."

Così Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, commenta in sala stampa il pareggio a reti inviolate contro il Cagliari, partendo dai minuti di recupero: "Il rigore? Io sicuramente non potevo batterlo. Ha calciato Kownaki perchè aveva già trasformato anche in Nazionale. Abbiamo saputo soffrire nel primo tempo, ci aspettavamo questo Cagliari e il tipo di ambiente. Però ci siamo mossi bene, rispetto al passato, dove altre volte prendevamo gol. Nel primo tempo abbiamo saputo soffrire, di positivo c'è che nella ripresa non siamo calati, la squadra è rimasta alta. Il Cagliari ha perso intensità e forse c'era un rigore su Defrel e il rammarico e non aver segnato quel calcio di rigore al 93' e gli errori nel finale ci sono costati punti importanti. Cragno? E' un portiere cresciuto tanto. L'ho fatto esordire io a 16 anni a Brescia. Ma un penalty è un momento di freddezza, istinto, dove lui è stato bravo a parare e Kownaki meno perfetto nel tirare.

Ekdal? Stasera ha fatto una grande partita. Sa leggere bene i momenti. Siamo sicuramente più solidi e pericolosi in avanti rispetto all'anno scorso. Questo percorso va completato con ambizioni e voglia di crescere".