Scomparsa Astori - Pulga: "Era un sardo acquisito. Probabilmente a fine carriera sarebbe tornato a vivere a Cagliari. Una grande persona"

06.03.2018 10:31 di Federico Paparusso  articolo letto 1618 volte
Scomparsa Astori - Pulga: "Era un sardo acquisito. Probabilmente a fine carriera sarebbe tornato a vivere a Cagliari. Una grande persona"

Lo ha allenato per due stagione. L'ex tecnico rossoblù Ivo Pulga, ricorda Davide Astori tramite un'intervista ai colleghi di TMW: "Era un ragazzo eccezionale un uomo prima di tutto. Si fa fatica a trovare una persona come lui nel mondo del calcio moderno. Una persona sopra le righe, in senso positivo ovviamente. Ha avuto una carriera al di sotto del suo potenziale, avrebbe meritato di giocare nei migliori club al mondo. Quando ho appreso la notizia mi sono cascate le braccia. Morire così non è giusto per nessuno".

Sui sei lunghi anni a Cagliari: "Si era fatto una bellissima casa a Torre delle Stelle. Era un sardo acquisito. Probabilmente a fine carriera sarebbe tornato a vivere lì, perché ormai era di casa, come tanti altri calciatori prima di lui. Era sempre disponibile con tutti, i tifosi gli volevano bene e a quanto ho visto, glie ne vogliono tanto anche a Firenze. E' una tragedia per tutto il calcio italiano e soprattutto per la sua famiglia al quale mi sento molto vicino in questo momento".