Giulini alla Gazzetta: "Obiettivo 30 mila posti per il Sant'Elia"

20.06.2014 10:01 di Redazione TuttoCagliari.net   Vedi letture
© foto di Christian Seu
Giulini alla Gazzetta: "Obiettivo 30 mila posti per il Sant'Elia"

"Mi ero cautelato con Mario Beretta, un tecnico che stimo da anni. Ma il boemo era dall’inizio il nostro candidato principale. Mi affascina il suo calcio e sono certo che darà un’impronta al Cagliari. Ho un solo rammarico: in questi giorni è parso quasi che lui preferisse altri club. Invece io ho la certezza che a lui il nostro è piaciuto dall’inizio. E per il futuro vedrete che tutti dovranno fare i conti con le nostre ambizioni: Cagliari non sarà un ripiego per nessuno". Parola di Tommaso Giulini, che alla Gazzetta dello Sport ha spiegato obiettivi e sogni del nuovo corso rossoblù. "Ho cominciato a lavorare per lo stadio. Mercoledì partiranno i lavori al Sant’Elia: entro l’inizio del campionato verranno garantiti i 12.000 posti. Poi per dicembre porteremo l’agibilità a 16.00 posti. Con il sindaco Zedda c’è un patto: entro fine anno si deve definire il progetto definitivo. L’idea è di lavorare su un impianto da 30.000 posti, inserito in un progetto più ampio. So che ci sarà un palazzetto per il basket e tante altre belle idee. Ma voglio chiarire che il Cagliari vuol dar spazio ad investitori specializzati. Quindi si facciano avanti, sono ben accetti. Poi, se non dovesse nascere nulla...Assemini? E’ un bellissimo centro. L’intenzione è di creare un’Academy anglosassone. Perciò potremmo fare nuovi campi per le giovanili. A meno che non ci sia uno sviluppo in tal senso nell’area del Sant’Elia. Perciò ad Assemini potremmo dare più spazio anche al golf, ospitando atleti importanti in inverno".