Sardegna Arena, questa mattina sopralluogo della Commissione di vigilanza

24.08.2017 14:22 di Federico Paparusso   Vedi letture
Fonte: ANSA
Sardegna Arena, questa mattina sopralluogo della Commissione di vigilanza

14.20. Questa mattina alle ore 9 la Commissione provinciale di vigilanza ha effettuato un sopralluogo per vedere lo stato dei lavori della Sardegna Arena dopo quello informale di lunedì scorso. 

(ANSA) - Oltre quattro ore di riunione per esaminare le carte in vista dell'apertura della Sardegna Arena. E oggi potrebbe essere il giorno dei primi sopralluoghi. Si è concluso dopo le 13 il primo vertice della commissione di vigilanza per il via libera all'impianto in fase di realizzazione e quasi ultimato accanto allo stadio Sant'Elia. Il confronto, iniziato dopo le 9 negli uffici della Prefettura di Cagliari, è stato presieduto dalla viceprefetta vicaria Paola Dessi. Presenti anche i rappresentanti del Cagliari calcio.

Una lunga sessione di lavoro con i componenti della commissione impegnati nella valutazione di progetti e documenti. L'esame continuerà anche domani. E la riunione potrebbe trasferirsi durante la mattinata proprio nel cantiere della Sardegna Arena con la prima visita ufficiale degli esperti. L'obiettivo del club è noto: avere lo stadio a disposizione per la partita casalinga del 10 settembre con il Crotone. Il Cagliari ha disputato la prima gara in casa in Coppa Italia contro il Palermo allo stadio Olimpico di Torino. Mentre per il campionato ha chiesto e ottenuto di poter disputare le prime due partite in trasferta.

Ad aiutare la società rossoblù ci sarà anche la prima sosta di campionato, ma il 10 si ricomincia. L'investimento del club è di circa 8 milioni. I posti a sedere sono 16.233. Previsti 15 Sky box, le panchine dei giocatori saranno in tribuna. La distanza dal campo è di 7 metri. Per gli spalti sono state utilizzate le tribune del Sant'Elia più la main stand utilizzata a Quartu a Is Arenas. In questo settore troveranno spazio spogliatoi e sale mediche. Al primo piano è prevista un'area bambini e tre sale ospitalità e catering per 437 metri quadrati. Nel piano terra si sta studiando l'ipotesi di un percorso multimediale sulla storia del Cagliari.