Cagliari-Inter 1-2: Lella illude, Merola e Gavioli rimontano i rossoblu

27.01.2019 11:59 di Vittorio Arba  articolo letto 774 volte
© foto di Federico De Luca
Cagliari-Inter 1-2: Lella illude, Merola e Gavioli rimontano i rossoblu

Non riesce l'impresa ai rossoblu, che dopo aver sconfitto il Torino al "Filadelfia", non riescono a sconfiggere i Campioni d'Italia dell'Inter alla Sardegna Arena, dopo essere stati in vantaggio per tre quarti di gara.

Partono forte gli uomini di Canzi, che mettono alle corde i nerazzurri per larga parte dei primi 45'.


Al 16' la prima grande occasione, firmata Gagliano, che in seguito ad una ripartenza, conclude con un velenoso rasoterra: pallone che si stampa sul palo e torna in campo.


Pochi minuti dopo, arriva il vantaggio rossoblu: traversone dalla destra di Kouadio, Lella in spaccata anticipa tutti ed insacca sul primo palo, firmando così l'1-0 di marca rossoblu.


Rossoblu nuovamente pericolosi al 25', ma la punizione mancina di Gagliano si spegne di poco a lato.

Al 27' prima ghiotta occasione ospite: Merola scambia con Adorante, mancino strozzato che sfiora il palo e termina sul fondo.

Passa 1' e Doratiotto, tutto solo in area, manda a lato di testa.

Rossoblu vicinissimi al raddoppio, esattamente al 35', ma l'incornata di Ladinetti viene sventata egregiamente da Dekic.
Sul finire di tempo, l'Inter sfiora il pari: Schirò ruba palla sulla sinistra e penetra in area, ma il uso destro secco viene respinto in corner da Daga, mandando tutti al riposo sull'1-0 di marca rossoblu.


In avvio di ripresa, nerazzurri più propositivi, con Daga costretto a sporcarsi i guantoni, sulle conclusioni di Schirò e del neo entrato Esposito al 66'.
I rossoblu, col passare dei minuti, si spengono.

Alla distanza vengono fuori i nerazzurri, che prima trovano il pari al 70' con Merola, che in seguito ad una mischia, insacca indisturbato la rete dell'1-1.

All'87' arriva il gol vittoria nerazzurro con Gavioli, che prende palla sulla trequarti e infila il pallone sotto l'incrocio, alle spalle di un inerme Daga.

Non riesce, dunque, l'impresa agli uomini di Canzi, per oltre un tempo nettamente superiori ai Campioni D'Italia, che negli ultimi 15' ribaltano tutto e si portano a casa i 3 punti.