Alla scoperta della Lazio. Baldinacci (TMW): "Match divertente e con tanti goal"

Analisi del prossimo avversario dei rossoblu
 di Giancarlo Cornacchia Twitter:   articolo letto 1909 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Alla scoperta della Lazio. Baldinacci (TMW): "Match divertente e con tanti goal"

La Lazio di Simone Inzaghi, prossimo avversario dei rossoblu, è una squadra da far tremare i polsi a chiunque. Grandi meriti di questa meravigliosa cavalcata non possono non andare al giovane tecnico che già lo scorso anno fu chiamato in corsa per sostituire l'esonerato Stefano Pioli e consentì ai capitolini di chiudere in maniera più che dignitosa la stagione 2016/2017. Ma non è tutto. Lo stesso Inzaghi ha dovuto subire una sorta di onta da parte del vulcanico presidente Lotito che in un primo momento lo aveva spedito in serie B alla Salernitana, salvo poi richiamarlo in tutta fretta dopo la pittoresca, quanto ironica, rinuncia del "Loco" Biella alla panchina dei biancazzurri. Con grande umiltà, lavoro e sudore si è (ri)accomodato al suo posto ed ha plasmato una squadra che gli sta regalando tante soddisfazioni, non ultima la netta vittoria nella gara di andata delle semifinale di Tim Cup contro la Roma. Un portentoso trio d'attacco con Immobile, Felipe Anderson e Keita, un perfetto mix di potenza, agilità e fantasia. Nella zona nevralgica il "faro" è rappresentato dall'argentino Lucas Biglia, elemento cui il Cagliari dovrà essere capace di oscurare sin dall'inizio.

In relazione all'incontro di domenica abbiamo contattato la collega di Tuttomercatoweb Radio, Giorgia Baldinacci.

 Cagliari e Lazio sono 2 squadre che, per motivi diversi, hanno necessità di trovare i tre punti. Che partita sarà?

Mi aspetto un match sicuramente divertente, con la Lazio che parte favorita, ma il risultato non è affatto scontato, anzi. Il Cagliari ha già ottenuto la salvezza mentre la squadra biancoceleste è in piena lotta per l'Europa e può sognare addirittura di puntare la Champions League. Entrambe prediligono un gioco offensivo, mi immagino una partita con tanti gol.

Alla Lazio mancherà per squalifica Milinkovic-Savic. Quanto peserà la sua assenza?

Milinkovic-Savic si è dimostrato uno dei migliori calciatori nella stagione e nella rosa biancoceleste. Il serbo è l'uomo in più della squadra di Inzaghi, sicuramente la sua è un assenza pesante non soltanto per gli equilibri in mediana, ma soprattutto in fase offensiva dove spesso, quest'anno, è riuscito a fare la differenza grazie all'intuito e a piedi buoni. Ha qualità davvero importanti e le potenzialità per diventare un top player. E a soli 21 anni lo sta già dimostrando.

Quali sono, secondo te, i punti deboli della Lazio?

Potrebbe soffrire l'intraprendenza del Cagliari che, soprattutto tra le mura amiche, potrebbe sorprendere la squadra di Inzaghi. Inoltre, dopo quattro vittorie consecutive, i biancocelesti potrebbero accusare un calo di tensione e risentire del giorno di riposo in meno rispetto ai rossoblù. È stato un periodo intenso per la Lazio, il Cagliari è l'ultimo ostacolo prima della sosta, ma tra stanchezza e qualche infortunio si potrebbe accusare il colpo.

Che idea ti sei fatta di Rastelli e del suo Cagliari?

È una squadra costruita in modo molto intelligente, che basa la sua forza su un ottimo collettivo in cui spiccano alcune individualità importanti come Isla, Borriello, Sau e Bruno Alves insieme a qualche giovane interessante come Barella. La squadra di Rastelli ha già raggiunto la salvezza, ma soprattutto in casa è capace di far soffrire qualunque avversario e, soprattutto dopo la beffa di Firenze, vorrà sicuramente rifarsi davanti al proprio pubblico