Arriva la Lazio: vincere per dimenticare Napoli

Alle 18 il fischio d'inizio di Cagliari-Lazio
11.05.2019 07:30 di Luca Pes   Vedi letture
© Stadiony.net
© Stadiony.net

Appuntamento alle 18 alla Sardegna Arena per uno degli anticipi della 36ª giornata del campionato di Serie A.

Il Cagliari ormai salvo (manca solo la certezza aritmetica) cerca il riscatto dopo due sconfitte esterne consecutive e vuol conquistare punti pesanti per tentare l'assalto al decimo posto. Per la Lazio, sfumata la qualificazione in Champions, l'obiettivo è l'aggancio al settimo posto che garantisce l'accesso alla prossima Europa League indipendentemente dall'esito della finale di Coppa Italia in programma mercoledì prossimo. Nell'ultimo turno il Cagliari ha perso al San Paolo di Napoli per un rigore dubbio di cui si è ampiamente discusso nei giorni scorsi. La Lazio arriva dalla bruciante sconfitta interna contro l'Atalanta (1-3) che ha fatto definitivamente tramontare il sogno Champions.

Sono 73 i precedenti totali tra Cagliari e Lazio. 65 le sfide in Serie A con 17 vittorie del Cagliari, 16 pareggi e 32 vittorie laziali. Il bilancio degli incontri disputati in Sardegna nel massimo campionato è quasi in perfetta parità: 10 vittorie del Cagliari, 11 pareggi e 11 vittorie laziali; 29 i gol segnati dal Cagliari, 32 quelli subiti. Il Cagliari non vince in casa contro la Lazio da sei anni esatti: il 19 maggio 2013 i ragazzi di Pulga si imposero per 1-0 con una rete di Daniele Dessena, 32 anni compiuti ieri. Da allora due vittorie laziali e due pareggi. Nella gara di andata, disputata all'Olimpico a tre giorni da Natale, gli uomini di Maran uscirono sconfitti nel gioco e nel risultato con un sonante 3-1 per la banda Inzaghi.

QUI CAGLIARI – I rossoblù tra le mura amiche hanno un ruolino di marcia molto positivo e hanno vinto cinque degli ultimi sei incontri disputati alla Sardegna Arena. Squalificato per un turno dopo l'espulsione rimediata a Napoli, Maran ha convocato 24 giocatori: assenti Faragò e Ceppitelli per infortunio e Ionita fermato dal Giudice Sportivo. Klavan è recuperato ma non al top, davanti a Cragno ci saranno dunque Romagna e Pisacane. Il capitolo terzini è tutto da scrivere: a destra ballottaggio Cacciatore-Srna, sulla sinistra Pellegrini e Lykogiannis si contendono una maglia da titolare. In mezzo al campo gli unici sicuri del posto sono Cigarini e Barella. Il centrocampista sardo nelle idee di Maran oscilla tra la linea mediana e la trequarti; se venisse impiegato come mezzala sinistra, ruolo solitamente ricoperto da Ionita, a sostegno delle punte ci sarebbe Birsa. Sul centrodestra della linea mediana il ballottaggio è tra Deiola e Padoin. In attacco, accanto a Pavoletti dovrebbe esserci João Pedro. Ma occhio a Cerri che a Napoli ha ben figurato e potrebbe ancora una volta partire dal primo minuto. Castro è pienamente recuperato dopo il grave infortunio del novembre scorso e si accomoderà in panchina.
Probabile formazione (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Romagna, Pisacane, Pellegrini; Deiola, Cigarini, Barella; Birsa; Pavoletti, João Pedro.
A disposizione: Rafael, Aresti, Klavan, Lykogiannis, Leverbe, Srna, Bradaric, Oliva, Padoin, Castro, Cerri, Despodov, Thereau.
Allenatore: Maran

QUI LAZIO – I biancocelesti hanno perso due degli ultimi tre incontri giocati lontano dall'Olimpico. Simone Inzaghi deve fare i conti con qualche assenza e decide di risparmiare qualche giocatore non al meglio della condizione in vista della finale di Coppa Italia. Non convocato Strakosha, fermato dalla tallonite, in porta ci sarà l'esordiente Proto. In difesa il recuperato Radu affiancherà Acerbi e Wallace, favorito su Luiz Felipe. In regia ci sarà Badelj, riposo per Lucas Leiva. Ai suoi lati Parolo e Luis Alberto, in leggero vantaggio su Cataldi. Assente Milinkovic-Savic rimasto a Formello a scopo precauzionale. Sulla fascia destra ci sarà Marusic, Romulo andrà in panchina; sul versante sinistro Lulic torna dopo la squalifica. In avanti Immobile non è al top e partirà dalla panchina: i titolari saranno Correa e Caicedo.
Probabile formazione (3-5-2): Proto; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj, Luis Alberto, Lulic; Correa, Caicedo.
A disposizione: Guerrieri, Furlanetto, Luiz Felipe, Bastos, Durmisi, Romulo, Leiva, Jordao, Cataldi, Neto, Immobile.
Allenatore: Simone Inzaghi

Cagliari-Lazio sarà arbitrata da Michael Fabbri di Ravenna. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Alessandro Costanzo di Orvieto e Dario Cecconi di Empoli. Il quarto ufficiale è Aleandro Di Paolo di Avezzano. Scelti come addetti al VAR Gianpaolo Calvarese di Teramo e Alessandro Lo Cicero di Brescia.