Atalanta-Cagliari: le pagelle: Barella risolutore, Srna maestoso

02.09.2018 22:29 di Vittorio Arba  articolo letto 2903 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Atalanta-Cagliari: le pagelle: Barella risolutore, Srna maestoso

Cragno 6.5 Attento e sicuro nelle uscite, non si lascia affatto intimorire dal tridente Gomez-Rigoni-Zapata. C'è da dire che stavolta gli orobici non hanno creato grossi grattacapi, ma il neo portiere azzurro dimostra sempre maggiore maturità col passare delle partite.

Srna 7 Seconda partita in rossoblu e seconda ottima prestazione per il terzino croato, che dimostra ancora una volta di essere di un livello superiore, nonostante le 36 primavere. Ottimo in fase di spinta, altrettanto in chiusura. Nel finale, sfiora addirittura il gol, ma viene stoppato da Gosens.

Romagna 6 Nonostante qualche incertezza, soprattutto nella prima frazione, dimostra che l'ingenuità contro il Sassuolo è acqua passata. Migliora l'intesa con Klavan, ha tutto il potenziale per esplodere definitivamente durante tutto l'arco della stagione.

Klavan 6 Pulito e preciso negli interventi, dona sicurezza al reparto difensivo. Agevolato dalla "serata no" degli attaccanti orobici, dimostra di meritare appieno la fiducia concessagli da Maran.

Padoin 6 Adattato al ruolo di terzino, dimostra anche stavolta di meritare di far parte dell'11 titolare. Svolge il compitino con freddezza ed esperienza, dimostrandosi abile (ma su questo non vi erano dubbi) nelle due fasi.

Bradaric 6.5 Dopo il buon spezzone di gara contro il Sassuolo, Maran lo piazza davanti alla difesa. IL talento croato, lo ripaga, amministrando il centrocampo e giostrando palloni a dismisura per i compagni, dimostrandosi freddo e lucido in un ruolo chiave. Quando il buongiorno si vede dal mattino...

Castro 6 E' l'alter ego del tuttocampista "estro e garra" ammirato prima sotto l'Etna e poi a Verona. Fa il suo con tanto lavoro sporco, ma da un centrocampista del suo calibro ci si aspetta di più. Arriveranno giornate migliori.

Barella 7 Festeggia la chiamata azzurra con una pennellata (seppur deviata da Pasalic) da tre punti. Il gol è la ciliegina sulla torta su una prestazione fatta di grinta agonistica e di una marea di palloni recuperati e smistati a centrocampo.

Ionita 6 Non sfigura e non eccelle in un ruolo comunque non suo, abile negli inserimenti ma anche stasera si è visto che il ruolo di mezzala è molto più congeniale alle sue caratteristiche.

Sau 5,5 Un clamoroso gol fallito nella prima frazione ed un altra ghiotta occasione in cui avrebbe potuto concludere a rete, in cui ha preferito servire inutilmente Pavoletti. Non manca però l'impegno. Sostituito a metà ripresa da Farias.

Pavoletti 6 Lotta e sgomita con i vari Masiello e Djimsiti, stavolta non trova la via della rete. Prova a far salire la squadra, ma prima Sau e poi Farias lo lasciano troppo solo.

Dessena 6 Il capitano rossoblu entra al 68' e sgomita a centrocampo, provando a tamponare le sfuriate nerazzurre. CI riesce finchè può, rimediando un giallo e contribuendo a portare 3 punti pesantissimi a casa.

Faragò 6 Entra a 15' dalla fine e regala freschezza e vivacità: serviva tamponare il tridente orobico, il buon Paolo ha perfettamente eseguito il compito richiesto.

Farias S.V. Entra al posto di Sau al 78', ha tanta voglia di fare ma tira addosso Berisha da buona posizione nell'unica occasione che gli capita.