Cagliari, che beffa

 di Luca Zanda  articolo letto 1830 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Cagliari, che beffa

Il Cagliari, dopo aver battuto il Sassuolo al S.Elia con un pirotecnico 4-3, vuole provare a fare lo scherzetto al Milan di Vincenzo Montella. Rastelli, che spera di iniziare il nuovo anno con il giusto piede, manda in campo un 4-5-1 che prevede il ritorno di Isla nella linea dei centrocampisti e di Ceppitelli in difesa. Barella, preferito a Joao Pedro, sarà chiamato ad inserirsi alle spalle del duo composto da Sau e Farias. L'ex tecnico della Fiorentina, invece, risponde con il tradizionale 4-3-3. Suso, Bacca e Niang sono le frecce dell'arco rossonero mentre Pasalic sostituisce l'infortunato Kucka. A San Siro dirige l'incontro il signor Piero Giacomelli di Trieste.

Milan subito pericoloso – I rossoneri, galvanizzati dalla vittoria in Supercoppa, collezionano già in avvio due occasioni da goal. Al 2' ci prova Romagnoli ma il suo colpo di testa viene respinto da Rafael. Al 3' Bacca si rende pericoloso con il mancino che, tuttavia, termina in out. Il Milan muove la palla nella metà campo avversaria mentre i rossoblù cercano di ripartire in contropiede, pur commettendo qualche errore tecnico di troppo. Al 16' Niang calcia dai venti metri ma il suo tentativo finisce alto rispetto alla porta di Rafael. Al 25' il Cagliari si affaccia nella metà campo milanista con Barella, ma il sinistro del talento sardo viene parato da Gigi Donnarumma. Il primo tempo si conclude all'insegna dell'equilibrio con gli ospiti maggiormente coraggiosi rispetto all'inizio della partita.

La ripresa – Il Cagliari crea grattacapi all'inizio della seconda frazione di gioco con Dessena che, al 48', spara alto da pochi passi. Nei primi venti minuti della ripresa c'è spazio solo per due cross velenosi di Suso che però non inquadrano lo specchio della porta. Al 68' gli ospiti passano con Isla ma la rete siglata dall'ex esterno della Juventus viene annullata da Giacomelli. Rastelli, per consolidare il risultato, cerca di riempire l'area con l'ingresso di Borriello. Al minuto 81 Joao Pedro, entrato al posto di Farias, serve Dessena che calcia alto con il mancino.

Bacca goal – All'88', quando la partita sta per volgere al termine, Bacca trova il goal del vantaggio grazie all'assist decisivo di Lapadula. La rete del colombiano manda in visibilio San Siro. Al 93' B.Alves stende lo stesso Bacca lanciato verso la porta. Così Giacomelli allontana dal campo il campione portoghese. Nella circostanza, tuttavia, l'errore da matita blu viene commesso da Giannetti che, con uno scarico sbagliato, ha propiziato la ripartenza del Milan.

L'analisi – Peccato. Già, perchè il Cagliari ha sfiorato di fare punti a San Siro per l'ennesima volta. I rossoblù hanno sofferto nei primi venti minuti salvo poi venir fuori in contropiede. Le ripartenze isolane, tuttavia, sono state imprecise sotto il profilo tecnico. La prestazione dei singoli e della squadra, tuttavia, è convincente e fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Domenica al S.Elia arriverà il Genoa di Juric, avvelenato dal passo falso casalingo rimediato contro la Roma.

 

Il tabellino

Milan (4-3-3): Donnarumma, Abate (26' Antonelli), Paletta, Romagnoli, De Sciglio, Pasalic (78' Lapadula), Locatelli, Bonaventura (65' Bertolacci), Suso, Bacca, Niang All: Montella

Cagliari (4-5-1): Rafael, Pisacane, B.Alves, Ceppitelli, Capuano, Isla, Di Gennaro, Dessena (91' Giannetti), Barella, Farias (77' Joao Pedro), Sau (73' Borriello) All: Rastelli

Marcatori: Bacca 88'

Arbitro: Giacomelli di Trieste