Cagliari-Chievo, le pagelle: Cragno salva, male Cigarini e Joao Pedro

Post-partita di Cagliari-Chievo
 di Federico Paparusso  articolo letto 2167 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cagliari-Chievo, le pagelle: Cragno salva, male Cigarini e Joao Pedro

Cragno 6 Nella prima frazione è sempre attento e sicuro nel respingere le conclusioni dalla distanza degli avversari. Nel secondo tempo salva in almeno due circostanze. Non può nulla sulle reti di Inglese e Stepinsky.

Padoin 5.5 Preferisce contenere che attaccare. Non è però sempre preciso nelle chiusure. Raramente oltrepassa la linea di centrocampo. 

Pisacane 5.5 Con gran tempismo salva sulla linea nel primo tempo, rimediando all'errore del compagno di reparto. Negli ultimi minuti, complice il troppo nervosismo, si fa espellere, rimediando la seconda ammonizione per un fallo in ritardo su Pucciarelli. 

Andreolli 6 Roccioso nel primo tempo, quando sventa sui palloni aerei, vincendo tutti i contrasti. Unica pecca, la svirgolata che per poco non inganna Cragno. Nella ripresa cala, complice anche la stanchezza delle tre partite in una settimana. 

Miangue 5.5 Schierato dal 1', parte bene con due buone sgroppate sulla fascia di sinistra. Ma è un fuoco di paglia. Infatti, col passare dei minuti si vede sempre meno. Dal suo lato nasce l'azione del primo gol ospite. 

Ionita 6 Uno dei più propositivi, cerca sempre di combinare qualcosa, provando anche ad inserirsi in area. Sfiora il gol con un fendente che sfiora la traversa. 

Barella 5.5 Per la prima volta da regista, non rende come vorrebbe il mister Rastelli. Complice la stanchezza, disputa una prestazione al di sotto dei suoi standard, non risultando mai pericoloso. Non manca però l'impegno e tanta corsa. Uno dei pochi a mettere sempre la gamba. 

Dessena 5.5 Poco pimpante e molto impreciso il capitano rossoblù. Troppo macchinoso, ogni volta che tocca palla rallenta visibilmente l'azione. Termina la sua partita al 46esimo.

Joao Pedro 5.5 Ha due buone chance su punizione dal limite dell'area ma spreca, calciando addosso alla barriera. Il brasiliano non si accende e la squadra non gira. 

Sau 6 Sono sue le chance più importanti del match. Nel primo tempo va vicino al gol con una conclusione che finisce alta di poco. Poi, nella ripresa, va ad un passo dall'1-1 con un tiro a giro che si spegne a lato di poco.

Giannetti 5 Prima partita da titolare per l'ex Spezia. Partita insuffiecente, non si vede praticamente mai. Non si conta una sola occasione creata da lui. 

Cossu 6 Col suo ingresso in campo riesce a dare un po' di vivacità alla manovra di gioco. Molto bella la finta di corpo con cui manda al tappeto due giocatori. Vista la situazione, andava inserito sicuramente prima. 

Faragò 5.5 Mezz'ora di gioco, combina poco o nulla.

Cigarini 5.5 Inserito da Rastelli per cercare di cambiare marcia alla squadra nel secondo tempo, sbaglia tanti passaggi, andando spesso in confusione.