Cagliari-Chievo, le pagelle: Pavoletti e Castro incantano, Ionita in ripresa

28.10.2018 16:52 di Vittorio Arba  articolo letto 1932 volte
© foto di Federico Gaetano
Cagliari-Chievo, le pagelle: Pavoletti e Castro incantano, Ionita in ripresa

Cragno 6.5 Attento e reattivo, come in avvio di ripresa, quando respinge la potente conclusione di Giaccherini. Incolpevole sul gol della bandiera di Stepinski, causato da una grossa disattenzione da parte dei compagni di reparto.

Srna 6.5 Torna dopo lo stop per infortunio, meno appariscente e frizzante rispetto all'avvio di stagione, ma comunque domina sulla sua fascia di competenza, difendendo abilmente e sfiorando la rete del raddoppio nella prima frazione. 

Pisacane 6.5 Lo "scugnizzo" anche stavolta non delude e complice lo stop di Klavan, si candida ormai a titolare fisso nel cuore della difesa. Candidatura rafforzata dalla prestazione odierna, ottimo nelle palle alte e in fase di anticipo.

Ceppitelli 6 Abile in chiusura, soprattutto nella prima frazione, non subisce particolarmente le offensive clivensi. Potrebbe fare qualcosina in più in occasione del gol di Stepinski, ma la sua prestazione è assolutamente positiva.

Padoin 6 Il "talismano" esegue il suo solito compitino, fatto di amministrazione in fase difensiva e qualche offensiva "sicura" quando gli ospiti si sbilanciano in avanti.

Bradaric 6.5 Dona sostanza ed equilibrio in mezzo al campo, con lui in campo i rossoblu girano a meraviglia. Nella ripresa cala leggermente e viene sostituito dall'alter ego Cigarini (Dal 76' Cigarini 6 Ordinaria amministrazione in mezzo al campo, ricama e rifinisce palloni sporchi per i compagni).

Ionita 6 In netta ripresa rispetto all'avvio di stagione, lotta in mezzo al campo e regala tanta quantità e sostanza ai suoi. 

Barella 6.5 Anche stavolta (non avevamo dubbi) è tra i migliori: dinamismo e qualità in mediana, condito da due conclusioni, che rischiano di mandarlo a segno. Il bambino prodigio, ormai è quasi un veterano per questa squadra. (Dall'85' Dessena sv il Capitano compie il suo consueto ingresso nel finale per fare legna e difendere il punteggio).

Castro 7.5 Strepitoso il suo gioco tra le linee: da quanto Maran lo ha schierato sulla trequarti, la stagione rossoblu è svoltata in meglio. Rifinisce per le punte e chiude gli spazi tra mediana e attacco, per non farsi mancare nulla trova il suo primo gol rossoblu proprio contro la sua ex squadra, con una sventola dalla distanza.

Joao Pedro 6.5 Svaria su tutto il fronte d'attacco, mostrandosi ormai quella spalla perfetta che cercava Pavoletti. Sfiora il gol con un gran tiro dalla lunga distanza, che avrebbe fatto cadere lo stadio ai propri piedi.

Pavoletti 7.5 Gol e assist per lui, il "magic moment" del Pavo prosegue e conduce i rossoblu al successo. Pomeriggio perfetto condito da una calorosa standing ovation. Chissà se Mancini ci starà facendo un pensierino in ottica azzurra. (Dal 69' Cerri 6 Lotta e sgomita in avanti, abile nel far salire la squadra. Altri 20' buoni sulle gambe, utile ad aiutarlo a migliorare la condizione fisica. Ingaggia una bella lotta col clivense Cesar).