Cagliari-Parma, le pagelle: Pavoletti sinonimo di vittoria, Barella sontuoso

16.02.2019 19:42 di Vittorio Arba  articolo letto 2378 volte
© foto di Federico Gaetano
Cagliari-Parma, le pagelle: Pavoletti sinonimo di vittoria, Barella sontuoso

Cragno 6.5 Non può nulla sul vantaggio firmato Kucka nella prima frazione, nella ripresa dona sicurezza ai suoi con parate sicure e uscite tempestive, tra cui quella su Gervinho lanciato a rete.

Padoin 6 Ormai è il "jolly" di Mara: stavolta gli spetta la posizione di esterno destro basso. Agisce da terzino bloccato, tiene la posizione e non soffre particolarmente le folate dello "spauracchio" Gervinho.

Pisacane 6 Normale amministrazione, la solita prestazione grinta e cuore. Rischia di combinare la frittata nella ripresa, perdendo palla e innescando Gervinho, ma sbroglia subito la matassa intervenendo tempestivamente sull'ivoriano.

Ceppitelli 6.5 Buona prestazione in fase difensiva, altrettanto sulle palle inattive quando si proietta in avanti: è sua la sponda aerea per il pari di Pavoletti.

Pellegrini 6 Spinge a più non posso, confermando le buone impressioni avute nelle prime due apparizioni rossoblu. Peccato che la sua partita duri soltanto 30', visto che è costretto ad uscire a causa di un fastidio al ginocchio. (Dal 31' Lykogiannis 5.5 Dimostra ancora una volta di poter essere una riserva e nulla più in questa squadra)

Cigarini 6 Buona prestazione del metronomo, ex di giornata, abile sia in fase di impostazione che in fase di contenimento. Applausi meritati al momento della sostituzione. (Dal 91' Bradaric sv)

Deiola 5.5 Fresco ex gialloblu, si impegna fin quando possibile, ma la sua prestazione è al di sotto della sufficienza piena. Sostituito per un atteggiamento più offensivo. (Dal 56' Despodov 6 Non si nota più di tanto in quanto ad occasioni da rete, ma la sua presenza consente ai rossoblu di alzare il baricentro e dunque di assumere un atteggiamento più offensivo, complice il momentaneo svantaggio)

Barella 7 Gara di personalità la sua: prima frazione di sofferenza, ripresa sontuosa. Palloni recuperati, discese prorompenti palla al piede ed un assist da applausi per il gol vittoria di Pavoletti. Leader nato.

Ionita 5.5 Schierato da trequartista, dimostra ancora una volta l'inadeguatezza al ruolo. Il ruolo di mezzala gli è decisamente più congeniale.

Joao Pedro 5 Ha una grandissima occasione per pareggiare l'incontro con una bella incornata. Nient'altro di positivo: lento, macchinoso, indisponente. Nel finale si fa espellere ingenuamente, entrando in ritardo su Rigoni, guadagnandosi anzitempo la via degli spogliatoi. La sua involuzione prosegue.

Pavoletti 7.5 Autentico salvatore della patria, conferma ancora una volta una cosa: se non segna Pavoletti, il Cagliari non vince. Salva i compagni e la panchina di Maran con due reti da attaccante di razza e soprattutto decisive.