Capuano: "Cagliari, voglio dimostrarti il mio valore. Posso fare anche il terzino"

 di Serafino Ghisu  articolo letto 2542 volte
Fonte: www.cagliaricalcio.com
© foto di Daniele Liggi/TuttoCagliari.net
Capuano: "Cagliari, voglio dimostrarti il mio valore. Posso fare anche il terzino"

L'infortunio è alle spalle, ora vuole riprendersi il Cagliari. Marco Capuano, dopo l’intervento alla caviglia dello scorso maggio, si è messo subito al lavoro in vista della nuova stagione.

“Ho staccato solo una settimana ma non è un problema, anzi non vedevo l’ora di cominciare - ha detto il difensore rossoblù ai microfoni del sito ufficiale della società - Lo scorso campionato ho dovuto fare i conti con un problema alla caviglia, una botta che da marzo non mi ha dato pace sino a quando ho deciso per l’operazione. Ora sto bene, inizia una stagione che per me può essere determinante: è il mio quarto campionato a Cagliari e voglio dimostrare tutto il mio valore". 

Il rinnovo fino al 2019 - "Devo ringraziare il Presidente, il Direttore e il mister. Loro mi vedono in allenamento e sanno quanto posso dare. Voglio ripagare la fiducia: è importante stare al 100%, in Serie A devi essere sempre al top".

Il ruolo - "Nelle giovanili ho sempre fatto il terzino, fu Zeman a spostarmi in mezzo. L’anno scorso ho fatto più che altro l’esterno e penso di essermela cavata. Resto a disposizione dell’allenatore: avere più giocatori che possono esprimersi in diversi ruoli significa aiutarlo dandogli un’alternativa in più”.

Rastelli - "Il mister ci conosce bene. Possiamo migliorare imparando dagli errori commessi lo scorso torneo".

Melchiorri - “Mi ha stupito, non credevo che avrebbe avuto questa reazione positiva dopo il secondo infortunio perché non è mai facile per nessuno, soprattutto per un giocatore nel pieno della maturità. Federico ci è mancato, è un calciatore che ci serve perché spezza le partite e può farcele vincere in qualsiasi momento. Spero che possa essere una bellissima annata anche per lui”.

Lo stadio - “Ho visto le foto, il nuovo stadio è davvero bello. Gli spalti sono vicini al campo, spetterà ai nostri tifosi riempirli. So che la campagna abbonamenti procede bene, spero in una Sardegna Arena sempre piena: sarà molto importante avere uno stadio  che ci trascini alla vittoria, le salvezze si costruiscono in casa”.