Con il Milan è tempo di riscatto

11.01.2020 09:00 di Redazione Cagliari   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Con il Milan è tempo di riscatto

Archiviata la sconfitta pesante con la Juventus, il Cagliari è pronto a rituffarsi in campionato con i rossoblù che ospiteranno alle 15 il Milan per l’ultima giornata del girone di andata. Una sfida difficile quanto proibitiva per Nainggolan e compagni che avranno il compito di provare a portare a casa l'intera posta in palio, nonostante il momento non brillantissimo della squadra di Pioli. Un match importante, una sorta di spartiacque per i sardi che hanno il dovere di interrompere il momento negativo e riprendere il cammino, e per cercare di mantenere il sesto posto, con il Parma che al momento rimane lontano cinque lunghezze

Avversario. Il Milan arriva alla Sardegna Arena con alle spalle due pareggi di fila, rispettivamente con Sassuolo e Sampdoria, entrambi a reti bianche. Anche se i rossoneri potranno contare sull’apporto di Ibrahimovic, tornato a Milano dopo otto anni e che nonostante le quasi trentanove primavere è sempre un pericolo costante per le difese avversarie.

Formazione. Orfano di Ceppitelli, Cacciatore oltre al lungodegente Pavoletti, con Cragno convocato per riassaporare la panchina in vista di un ritorno nel giro delle prossime settimane, Maran può contare sul rientro di Pisacane, dopo il turno di squalifica. E quindi davanti ad Olsen, difesa a quattro con Faragò a destra e Pellegrini a sinistra. In cabina di regia confermato Luca Cigarini, con ai lati Rog e uno tra Nandez e Ionita, con quest’ultimo favorito. Davanti la coppia Joao Pedro e Simone, con Nainggolan pronto ad agire alle loro spalle. Ovviamente, e non poteva essere altrimenti, ci sarà il tutto esaurito alla Sardegna Arena, con oltre 16 mila spettatori che proveranno a spingere la squadra alla vittoria, che manca ormai più di un mese. A dirigere il match sarà Abisso della sezione di Palermo.