E' tempo di fare punti: vincere col Crotone per battezzare al meglio la Sardegna Arena

Esordio casalingo per il Cagliari nel nuovo stadio
 di Federico Paparusso  articolo letto 2301 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
E' tempo di fare punti: vincere col Crotone per  battezzare  al meglio la Sardegna Arena

Ci siamo. Mancano soltanto poche ore all'inaugurazione del nuovo stadio, la Sardegna Arena, che aprirà per la prima volta in assoluto questo pomeriggio nel primo match casalingo che vedrà il Cagliari ospitare il Crotone. In città c'è fermento per il nuovo stadio, con il tutto esaurito ormai ad un passo con i tifosi attaccati al campo che saranno l'arma in più del Cagliari 2017/2018. E se i tifosi sono eccitati per la prima alla Sardegna Arena, non è da meno il tecnico Massimo Rastelli, apparso entusiasta e motivato nella conferenza stampa di ieri pomeriggio ad Asseminello. "Sono molto carico - taglia corto Rastelli - perchè è un match in cui vogliamo fare bene. Mi auguro che tutta la tifoseria si metta a remare dalla stessa parte perchè il bene più importante è il Cagliari, viene al primo posto e tutti devono dare una mano per far si che questo club diventi molto importante per questa categoria". Lo stadio temporaneo, in attesa del nuovo Sant'Elia, potrà essere un fattore fondamentale per le partite in casa. "Si parla spesso di dodicesimo uomo, ma in questo caso mi piace pensare che gli uomini in campo siano tredici. Avremo lo stadio pieno dalla nostra parte, l’amore di un popolo che ci spingerà fino all'ultimo secondo". E dopo la carica di mister Rastelli, ecco i giocatori, pronti a far battaglia pur di scendere in campo. Ma Rastelli sembra aver già deciso: "Nessun dubbio di formazione". Un undici titolare che sarà prettamente quello di San Siro ad eccezione di Farias, che verrà rimpiazzato da Pavoletti. E quindi, andando con ordine: Cragno tra i pali, in difesa Padoin e Capuano (favorito su Miangue) saranno gli esterni, con Andreolli e Pisacane al centro; in mediana Cigarini affiancato da Barella e Ionita mentre sulla trequarti Joao Pedro agirà alle spalle del tandemo offensivo composto da Sau e Pavoletti, con Farias prontissimo ad entrare nel secondo tempo. A dirigere l'incontro il signor Daniele Doveri di Roma 2.

Per le prossime ore sulla Sardegna è attesa la pioggia. C'è un detto che dice "partita bagnata, partita fortunata". E allora non resta che attendere un po' d'acqua intorno alle 15. Sperando porti davvero fortuna...