FUOCHI D'ARTIFICIO, CAGLIARI-EMPOLI 3-2

 di Luca Zanda  articolo letto 1379 volte
© foto di Federico De Luca
FUOCHI D'ARTIFICIO, CAGLIARI-EMPOLI 3-2

L'Empoli giunge in Sardegna per collezionare punti cruciali in chiave salvezza. Il Cagliari, invece, vuole chiudere il suo campionato nel migliore dei modi in attesa della prossima stagione. Giovanni Martusciello manda in campo un 4-3-1-2 con El Kaddouri alle spalle di Thiam e Pucciarelli. Rastelli risponde con un 4-2-3-1 votato all'attacco: Farias, Joao Pedro e Sau, infatti, agiscono dietro Borriello. Al S.Elia dirige l'incontro il signor Maurizio Mariani della sezione arbitrale di Aprilia.

Cagliari scatenato – Al 7', dopo le prime fasi di studio, Barella prima recupera un pallone fondamentale in mezzo al campo poi serve Isla che imbecca Sau. Pattolino non sbaglia e porta in vantaggio i padroni di casa con un perfetto rasoterra. Ma il furore agonistico dei sardi non si placa: al 16' Farias, dopo aver ricevuto una palla sporcata dalla retroguardia toscana, gonfia la rete con un bolide indirizzato all'incrocio dei pali. La reazione ospite è affidata a El Kaddouri che, al 28' su punizione, spara alto rispetto alla porta difesa da Rafael. Al 35' Sau ci prova con un tiro al volo, ma il mancino dell'ex avanti della Juve Stabia è innoquo per Skorupski. Ma l'appuntamento con il tris è solo rinviato. Al 44' Farias sigla il 3-0 a seguito di una bella azione personale. La prima frazione di gioco denota una netta superiorità del Cagliari. B.Alves e compagni, sebbene non possiedano le stesse motivazioni dell'Empoli, hanno disputato un buon primo tempo condito da tanta cattiveria agonistica.

Reazione Empoli - La prima vera occasione della ripresa si consuma al 49': B.Alves batte un calcio di punizione dai trenta metri anche se Skorupski riesce a rifugiarsi in corner. Al 54' Murru commette un fallo di mano all'interno dell'area di rigore cagliaritana. Così Mariani non ha dubbi: è calcio di rigore. Dagli undici metri va Pucciarelli, ma il classe 1991 si fa ipnotizzare da Rafael che è lesto a neutralizzare il penalty. Un minuto più tardi si registra un contropiede rossoblu sull'asse Farias-Sau. Per un soffio l'attaccante sardo non realizza la sua doppietta personale. Al 78' l'Empoli accorcia le distanze con il neo entrato Zajc che salta B.Alves e segna la rete della bandiera trafiggendo Rafael. Gli ospiti sono scatenati: al minuto 80 Maccarone, entrato al 61' al posto di Mauri, realizza il 3-2 profittando di un assist di capitan Croce. I rossoblù provano a reagire al momento poco favorevole con un tiro di Panagiotis che, tuttavia, si spegne in out. Al 92', in pieno recupero, Borriello sciupa da pochissimi passi. Il colpo di testa dell'ex Roma, infatti, termina al lato. Non accade più nulla, così Mariani spedisce tutti sotto la doccia dopo una partita contraddistinta da parecchie emozioni.

 

Il tabellino

Cagliari (4-2-3-1): Rafael, Isla, Pisacane, B.Alves, Murru, Panagiotis, Barella (75' Padoin), Farias, J.Pedro (67' Ionita), Sau (81' Han), Borriello All: Rastelli

Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual, Mauri (61' Maccarone), Diousse, Croce, El Kaddouri (51' Krunic), Pucciarelli, Thiam (76' Zajc) All: Martusciello

Marcatori: 7' Sau, 16' e 44' Farias, 78' Zajc (E), 80' Maccarone (E)

Note: al 54' Pucciarelli sbaglia un calcio di rigore

Arbitro: Mariani di Aprilia