JOAO PEDRO E CEPPITELLI PIEGANO LA FIORENTINA: INUTILE IL GOL DI CHIESA NEL FINALE

15.03.2019 22:30 di Serafino Ghisu  articolo letto 720 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
JOAO PEDRO E CEPPITELLI PIEGANO LA FIORENTINA: INUTILE IL GOL DI CHIESA NEL FINALE

Il Cagliari vince la terza partita consecutiva tra le mura amiche battendo la Fiorentina nell’anticipo della 28a giornata di Serie A. Sblocca il match nella ripresa Joao Pedro, poi raddoppia Ceppitelli. Inutile il gol di Chiesa nel finale. I rossoblù, che il 29 marzo affronteranno il Chievo al Bentegodi, volano a quota 30 punti in classifica.

La cronaca. Maran sorprende tutti schierando dal 1’ l’inedita coppia di terzini Cacciatore-Lykogiannis. Ceppitelli e Pisacane completano la retroguardia, con Cragno confermatissimo tra i pali. Faragò, Cigarini e Ionita formano il centrocampo rossoblù, mentre Barella agisce alle spalle di Joao Pedro e Pavoletti. Pioli risponde col 4-3-3: Terracciano in porta, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini e Biraghi in difesa, Benassi, Norgaard e Gerson in mezzo al campo mentre Chiesa, Mirallas e Muriel compongono il tridente offensivo.

Al 2’ Ceccherini nel tentativo di toccare il pallone per Terracciano, serve involontariamente Joao Pedro che è libero di segnare. La gioia dei sardi dura pochissimo: il gol, infatti, viene immediatamente annullato da Doveri perché Pavoletti era entrato in area prima che il pallone uscisse. Al 13’ la Sardegna Arena ricorda Davide Astori: tutti si alzano e applaudono in memoria dell’ex capitano del Cagliari e della Fiorentina. Al 26’ Cacciatore calcia col mancino da fuori area: Terracciano si fa trovare pronto con una grande parata. Al 32’ Faragò tocca il pallone per Pavoletti, che conclude di destro dal limite dell’area: la sfera fa la barba al palo alla sinistra del portiere. La Fiorentina si rende pericolosa cinque minuti dopo con Mirallas che, servito con un traversone da sinistra di Biraghi, devia il pallone verso la porta: Cragno con un riflesso felino blocca la sfera.

Al 51’ Terracciano sbaglia il rilancio e il pallone arriva sui piedi di Pavoletti: il centravanti toscano si coordina e conclude col destro a lato. Un minuto dopo Cacciatore con un cross preciso pesca in area Joao Pedro, che in spaccata da due passi batte il portiere viola. Al 54’ i sardi raddoppiano con un eurogol di Cigarini da metà campo, ma il direttore di gara annulla per la seconda volta un gol ai padroni di casa. Il motivo? Era punizione a due: il regista di Montecchio Emilia non poteva calciare direttamente in porta. La rete - questa volta valida - dei sardi arriva al 67’ con Ceppitelli: cross di Lykogiannis per il capitano rossoblù, che vola su Pezzella e di testa batte Terracciano. Al 73’ Maran manda in campo Padoin per Cacciatore. Un minuto dopo Joao Pedro da ottima posizione centra la traversa. All’80’ entra Deiola per Barella, all’83’ Thereau prende il posto di Joao Pedro. All’88’ gli ospiti accorciano le distanze con Chiesa che sfreccia sulla corsia di sinistra e batte in diagonale Cragno. Il triplice fischio del signor Doveri decreta la fine del match: il Cagliari manda ko la Fiorentina alla Sardegna Arena.

Il tabellino di Cagliari-Fiorentina 2-1:

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore (73' Padoin), Ceppitelli, Pisacane, Lykogiannis; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella (80' Deiola); Joao Pedro (83' Thereau), Pavoletti. Allenatore: Maran

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Benassi, Nørgaard (71' Dabo), Gerson; Chiesa, Mirallas (58' Simeone), Muriel. Allenatore: Pioli

Marcatori: 52' Joao Pedro (C), 67' Ceppitelli (C), 88' Chiesa (F)

Arbitro: Doveri di Roma

Ammoniti: Cigarini (C), Chiesa (F), Ceppitelli (C), Pavoletti (C), Gerson (F)