Lopez: "Domani servirà grande determinazione. Barella? Ha recuperato, ci sarà"

 di Federico Paparusso  articolo letto 1886 volte
Fonte: Dall'inviato ad Assemini, Federico Paparusso
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lopez: "Domani servirà grande determinazione. Barella? Ha recuperato, ci sarà"

Vigilia di campionato. Domani, nel giorno della Befana, non si ferma il campionato. Il Cagliari nel posticipo della prima giornata del girone di ritorno ospita la Juventus alla Sardegna Arena alle 20.45. Come ogni settimana, il tecnico rossoblù, Diego Lopez, ha presentato la partita in conferenza stampa da Assemini, iniziando dalla situazione dell'infermeria: "Barella? C'è sia lui che Dessena . Stamattina si sono allenati col gruppo, quindi saranno convocati entrambi. La partita con l'Atalanta ci ha lasciato il morale alto per affrontare questa partita al meglio. Abbiamo fatto una fase di non possesso migliore a Roma rispetto a Bergamo. Nel primo tempo coi nerazzurri se fosse finita 3-0 il primo tempo non ci sarebbe stato nulla da dire. Noi siamo il Cagliari e non il Barcellona, non possiamo andare a giocare a viso aperto sempre.

La Juventus? Domani affrontiamo una grande squadra, sapendo che loro sono bravi ma noi come gruppo possiamo dire la nostra. Con coraggio e con impegno, giocando meglio rispetto a Roma. Serve una prestazione di alto livello, guardando sempre la porta avversaria. Atteggiamento simile a quello con l'Inter? E' una partita nella quale se li fai ragionare poi diventa tutto più difficile. Bisogna essere pronti ad giocare al meglio contro i bianconeri. Conta molto essere determinati, non serve caricare la partita, si carica da sola. Giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi, che ci daranno una grande mano. 

Padoin meglio da mezz'ala o esterno? Ha una intelligenza tattica che lo ha portato a giocare anche con i nostri avversari. Può fare anche la mezz'ala e il quinto di destra. 

Cosa prenderei ad Allegri? La serenità. Col mister ho parlato molto di calcio, il confronto è sempre importante. Allegri ha fatto tante partite importanti, facendo scelte coraggiose.

Domani chi gioca in porta? Sabato scorso abbiamo fatto una scelta in base a chi sta meglio fisicamento (Rafael, ndr). Il titolare è Cragno, però nel momento in cui lui non sta meglio, deve giocare Rafael. Ho molta fiducia in entrambi. Domani sicuramente ci sarà Rafael. 

Oikonomou, Maxi Olivera, Farias? Parlo solo di chi è qui, quindi Farias. E' un giocatore con delle caratteristiche importanti. Un vice Cigarini? Abbiamo giocatori giovani da crescere, parleremo con la Società per fare le scelte giuste. In questo periodo bisogna concentrarsi sul campo, cercando di pensare sempre alle partite e non al mercato. 

La sosta? E' come se fosse una pausa della Nazionale. Abbiamo una settimana, poi non c'è molto tempo per riposarsi".