Maran: “A Torino per giocarcela. Servirà coraggio”

05.01.2020 14:30 di Redazione Cagliari   Vedi letture
Maran: “A Torino per giocarcela. Servirà coraggio”

Il tecnico del Cagliari, Rolando Maran,interverrà in conferenza dalla sala stampa di Asseminello per la presentazione della sfida tra la Juventus e i rossoblù. Inizio previsto per le 13.15.
 

13.18 – Inizia la conferenza stampa. 
 

Si riparte con una gara complicata: che carica ha visto nei suoi ragazzi? "Ho visto la carica giusta da parte dei miei, credo che la sosta sia arrivata nel momento giusto". 
Domani emergenza in difesa, Walukiewicz è pronto? "Deve essere pronto! Ha aspettato tanto per questo momento e ora dovrà farsi valere, perché ho intenzione di dargli una chance". 

Avete intenzione di cambiare qualcosa tatticamente? "Non dobbiamo fare l'errore di snaturarci, giocandocela come sempre: abbiamo fatto bene finora, servirà qualcosa di straordinario".

La partita con la Juventus è il miglior battesimo per il Centenario? "Assolutamente, è una bella sfida per noi: iniziarlo così è per noi un piacere".
 

Ha convocato qualche ragazzo della Primavera? "Con noi vengono Carboni e Ciocci, è un premio per la stagione della squadra ma anche per i ragazzi. Ragatzu non parte, mentre Castro parte con noi".

Ceppitelli preoccupa? E sul mercato cosa pensate di fare? "Non voglio ripetere quello che ha detto il direttore Carli, perché non serve. Non ci sono situazioni particolari, non abbiamo grosse necessità".
 

Il rientro di Castro e quello di Nandez quanto vi aiuta nelle rotazioni a centrocampo?"Assolutamente tanto, perché è uno dei segreti di questa squadra e di questo gruppo, come si è visto finora". 
 

Come si affronta la Juventus di Sarri? "Al di là della sconfitta con la Lazio, ha un potenziale enorme. Le partite fanno storia a sé, poi serviranno coraggio e consapevolezza nei nostri mezzi.
Che differenze troveremo rispetto allo scorso anno? Le caratteristiche dei calciatori sono le stesse, forse quest'anno tende a tenere più palla a centrocampo rispetto a prima". 

La settimana di Nainggolan com'è stata? "Non ho visto grosse differenze rispetto al solito, credo che sia molto bravo a nascondere eventuali tensioni". 

Il ritorno di Olsen quanto vi aiuta?"Robin è una pedina importante per noi, come tutti gli altri d'altronde".

13.30 – Termina la conferenza stampa.