Maran: "Abbiamo la giusta carica per riprendere a far punti"

10.05.2019 13:20 di Redazione Cagliari   Vedi letture
© TuttoCagliari.net
© TuttoCagliari.net

Dopo due trasferte consecutive contro Roma e Napoli, il Cagliari torna alla Sardegna Arena. A poco più di 24 ore da Cagliari-Lazio, Rolando Maran ha parlato ai media in conferenza stampa ad Asseminello.

Tanti i temi affrontati dal tecnico, a partire dal caldissimo finale di Napoli-Cagliari.

SQUALIFICA «Mi piacerebbe essere accanto alla squadra ma pazienza, ci sarà Maraner che è un mio fedele collaboratore e vive con me le partite. Sono dispiaciuto ma sono normali incidenti di percorso, non è la prima volta che vengo squalificato. Non ho mancato di rispetto a nessuno, non ho usato parole irriguardose. Ma in quel momento abbiamo avuto la sensazione di aver subito un'ingiustizia».

ARBITRI E VAR «Non eravamo a conoscenza di tecnologie che ci sono state spiegate in un secondo momento. Mi fido degli arbitri, quelli italiani sono molto preparati ma subiscono troppe pressioni. Il VAR è uno strumento particolare, gli addetti e l'arbitro ci ragionano ma noi non capiamo immediatamente che immagini stiano osservando. In generale credo che il VAR sia di grande sostegno e abbia diminuito i margini di errore.

LA SCONFITTA COL NAPOLI «Lunedì ho analizzato la partita e ne ho parlato con i ragazzi. Il nostro obiettivo è quello di crescere e non possiamo limitarci a guardare i risultati. Dobbiamo analizzare le prestazioni in modo razionale e capire dove dobbiamo migliorare. È un lavoro che facciamo sia dopo le vittorie che dopo le sconfitte. Siamo usciti dal san Paolo a testa altissima, abbiamo dato tutto e la prestazione è stata ottima. È una partita che ci fa acquisire molta forza».

PROSSIMO AVVERSARIO «La Lazio è una delle squadre italiane più forti. Sono un po' indietro in campionato, ma hanno pur sempre conquistato una finale di Coppa Italia. È una squadra che ti aspetta e poi ti colpisce in contropiede, la partita non sarà delle più semplici. Noi abbiamo la giusta carica per riprendere a far punti e cercare di arrivare più in alto possibile».

FORMAZIONE «Ceppitelli non è convocato, ha un'infiammazione al tendine. Devo ancora decidere se schierare Barella o Birsa sulla trequarti, dipende dall'impostazione che darò alla squadra. Probabilmente nel corso della partita ci sarà bisogno di utilizzare entrambe la situazioni. Ho diverse soluzioni in tutti i reparti, ma al di là di chi va in campo conta molto essere lucidi. In allenamento non provo mai gli undici titolari, tutti devono sentirsi importanti e sapere che potrebbero scendere in campo».

CERRI «Il ragazzo a Napoli ha fatto una buona partita, è diverso da Pavoletti e i due possono coesistere. Ha margini di miglioramento e deve ancora crescere, giocare con continuità gli farà bene».