Maran: "Domani dobbiamo fare qualcosa di straordinario"

15.12.2019 13:40 di Redazione Cagliari   Vedi letture
Maran: "Domani dobbiamo fare qualcosa di straordinario"

Il tecnicod el Cagliari Rolando Maran ha parlato in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Assemini, alla vigilia del match con la Lazio, una vera e propria sfida di alta classifica.

Cagliari-Lazio è il big match. Che effetto fa?
"È un bell'effetto, è frutto di quel che ci siamo guadagnati. È la partita peggiore da affrontare, visto che loro sono la squadra più in forma. Ma offre opportunità anche a noi, quindi cercheremo di fare il meglio". 

Piccolo calo nelle ultime partite. 
"A Sassuolo siamo stati meno brillanti, ma dopo tre partite in sei giorni è normale. Anzi, in certe circostanze stanno emergendo alcune cose positive, credo che un piccolo calo fosse fisiologico". 

Qualche gol preso di troppo nell'ultima settimana?
"Credo che dobbiamo essere più attenti soprattutto in non possesso, ma c'è anche da dire che alcuni gol presi sono arrivati in circostanze particolari. Restano fuori Castro e Ceppitelli, oltre agli squalificati e ai soliti infortunati". 

Previsto qualche cambio in corsa?
"Sono tutti allo stesso livello, siamo pronti per eventuali riflessioni, ma vedremo nelle prossime ore". 

Cosa farà da grande questo Cagliari, al di là delle dichiarazioni di circostanza?
"Davvero, non possiamo permetterci di pensare alla gara dopo la Lazio. Dobbiamo e vogliamo continuare a sognare, concentrandoci su noi stessi: spostare le nostre attenzioni vuol dire toglierci qualcosa, ma abbiamo bisogno della massima concentrazione. Domani dobbiamo fare qualcosa di straordinario, insieme ai nostri tifosi, abbiamo bisogno di ogni energia". 

Pellegrini ancora non ha fatto vedere ancora tutto quello che può dare. 
"Credo che non sia il caso di esagerare, dopo che uno magari sbaglia una mezza partita. Bisogna essere più concentrati su quello che stiamo facendo, siamo quarti in classifica..."

Preoccupa il potenziale offensivo della Lazio?
"Mi dispiace che si stia valutando solo l'aspetto negativo e l'accezione negativa di quello che stiamo facendo. La squadra è concentrata e vuole far bene domani sera". 

I biglietti per la gara di domani sono andati a ruba. 
"È un segnale positivo, che ci riempie d'orgoglio. L'entusiasmo va cavalcato, ma vivendo bene la realtà: bisogna essere calati nella realtà nel modo giusto". 

C'è stato il salto di qualità che chiedevano i tifosi a fine stagione scorsa?
"Sarebbe bello che questi discorsi potessimo farli anche a fine stagione. Ma sicuramente il percorso intrapreso è quello giusto, senza dubbio". 

Quella di domani è l'ultima gara prima della nomina di Gigi Riva presidente onorario. 
"È una notizia bellissima, con questo gesto aumenta ancora di più la vicinanza di Riva alla nostra squadra. Faccio addirittura fatica a trovare le parole giuste per descrivere questa emozione, bisogna ringraziare il presidente per questo".