Maran: “Domani servirà una prestazione perfetta. Bisogna avere coraggio”

07.12.2018 16:02 di Federico Paparusso  articolo letto 825 volte
Fonte: CagliariCalcio
© foto di Federico Gaetano
Maran: “Domani servirà una prestazione perfetta. Bisogna avere coraggio”

Vigilia di campionato. Domani il Cagliari sarà di scena alla Sardegna Arena contro la Roma in uno degli anticipi della 15esima giornata del campionato di Serie A. Come di consueto il tecnico rossoblu Rolando Maran ha presentato il match con i giallorossi in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Assemini. Si parte da chi non ci sarà, quindi Barella, Castro e Lykogiannis: “Non dobbiamo pensare troppo alle assenze. Naturalmente vorrei sempre avere tutta la squadra a disposizione ma sono sicuro che quelli che andranno in campo daranno un grosso contributo come hanno sempre fatto”.

Sulla Roma: “Troviamo un avversario in possesso di un formidabile tasso tecnico, senza punti deboli, con giocatori che possono risolvere la partita in un attimo. L'allenatore, Di Francesco, sa come trasmettere una forte impronta alla squadra. Senza Dzeko terrà la palla più bassa ma con Schick possono essere ancora più pericolosi nell'uno contro uno. I giallorossi pagano un inizio difficile però ora hanno trovato il passo giusto, contro l'Inter hanno giocato molto bene.

Che gara sarà? “Noi dovremo vivere la partita in modo totale, per fornire la prestazione perfetta. Innanzitutto ci vuole coraggio; poi sacrificio, attenzione, logica. Tutto questo va portato nelle due fasi, il che non significa non difenderci nella maniera giusta, ma invece andare alla ricerca del proprio DNA ed essere artefici della propria prestazione”.

Sulla Coppa Italia: “Abbiamo affrontato un impegno di Coppa con il giusto approccio, passando il turno con una squadra di Serie A. Vincere tiene alto il morale ma è importante anche dal punto di vista tecnico, ancora di più con una buona prova: la nostra mentalità deve essere questa, andare in campo con autostima e per divertirsi. I giocatori sin qui meno utilizzati hanno dato una bella risposta, sul piano nervoso e della tenuta, dimostrando di reggere bene l'urto”.