Maran: "Servirà tanta personalità. Siamo migliorati, dovremo confermarci"

13.04.2019 14:53 di Luca Pes   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Maran: "Servirà tanta personalità. Siamo migliorati, dovremo confermarci"

Rolando Maran ha parlato ad Asseminello nella consueta conferenza stampa pre-partita. L'avversario di domani è il Torino di Mazzarri, che attualmente occupa la settima posizione in classifica in coabitazione con la Lazio.

PARTITA DIFFICILE. “Il Torino ha trovato la propria identità ed è terza nel girone di ritorno dopo Juventus e Atalanta. Hanno subito meno gol di tutti nel 2019 e sono reduci da sei vittorie nelle ultime sette partite casalinghe. Noi vogliamo continuare a far punti, è una partita molto impegnativa e di conseguenza molto stuzzicante per noi. Dovremo mettere in campo tanta personalità”.

TORINO SQUADRA FORTE. “Cairo ha costruito una squadra molto forte sia sul piano tecnico che su quello fisico. Non sono in quella posizione di classifica per caso. Noi dovremo essere preparati sul piano atletico per reggere l'impatto fisico”.

PARTITE COMPLICATE. “La partita contro la SPAL era molto insidiosa; loro venivano da tre vittorie consecutive, erano in salute e l'aspetto psicologico era molto importante. Dopo il gol subito abbiamo subito il contraccolpo psicologico ma siamo stati bravissimi a mantenere la lucidità. Abbiamo letto molto bene la partita. Dico sempre ai ragazzi che dentro un incontro di calcio si nascondono almeno altre tre-quattro partite e dobbiamo saperle interpretare tutte, riuscendo a sfruttare i momenti favorevoli senza rischiare di rovinare tutto. Rispetto all'inizio del campionato siamo migliorati tantissimo in questo, ora dobbiamo tenere alta la concentrazione e confermarci”.

LA STAGIONE DEL CAGLIARI. “Tutte le squadre compiono un percorso. Il nostro è stato particolare: abbiamo sbagliato alcune partite che ci sono servite per crescere e migliorare. Le vittorie, anche sofferte, sono state utili ad esaltarci. I meccanismi di gioco non sono automatici, occorre un po' di tempo affinché si perfezionino. Abbiamo la coscienza a posto perché fin dalle prime fasi del campionato abbiamo affrontato tutte le partite senza alcun timore”.

SALVEZZA VICINA. “Il traguardo della salvezza è a portata di mano ma va ancora raggiunto. Ho molta fiducia perché abbiamo lavorato molto bene durante la settimana. Son contento perché siamo venuti fuori da un periodo molto difficile e non era affatto scontato riuscirci. La risalita ci ha reso più consapevoli dei nostri mezzi e ci ha chiarito le idee su quello che deve essere il nostro campionato. Ora siamo molto motivati perché le squadre che stanno dietro corrono a mille e non possiamo fermarci. Abbiamo un margine di vantaggio importante ma l'impegno dev'essere massimo fino al raggiungimento della meta".

TUTTI IMPORTANTI. “Pavoletti è importante ma stiamo riuscendo a trovare la via del gol anche con altri giocatori. Stiamo migliorando sulle palle inattive e ora riusciamo a sfruttarle al meglio. Abbiamo fatto dei grossi passi in avanti anche sul piano del gioco e ora arriviamo più spesso in porta grazie ad azioni ben orchestrate. Il calcio è questo,si creano diverse situazioni e noi siamo stati bravi a portarle dalla nostra parte".