Maran: “Tanta rabbia dopo la scorsa partita. Difficile inquadrare il Milan”

10.01.2020 13:31 di Redazione Cagliari   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Maran: “Tanta rabbia dopo la scorsa partita. Difficile inquadrare il Milan”

Così il tecnico del Cagliari Rolando Maran alla vigilia della partita contro il Milan di domani alle 15 alla Sardegna Arena nel primo anticipo della 19esima giornata di Serie A.

13.10 – Inizia la conferenza stampa. 

Quanta rabbia c'è dopo la Juventus?
"Tanta, volevamo partire in questo anno in un modo diverso. Dovevamo essere perfetti e non lo siamo stati, ma questo ci ha permesso di essere concentrati e sul pezzo in tutta la settimana". 

Chi è indisponibile?
"Cacciatore e Ceppitelli, oltre a Pavoletti. Cragno viene con noi, ma solo per onor di firma, dato che Ciocci va con la Primavera. Siamo concentrati sul match di domani, con noi viene anche Ladinetti". 

Domani arriva Ibra, pensa che per la Serie A sia un bene?
"Assolutamente sì, è molto positivo che campioni simili giochino nel nostro campionato. Sarà un punto di riferimento per loro, dovremo essere bravi a sporcargli i rifornimenti". 

Che spinta può arrivare dalla gara di domani?
"Sicuramente possiamo mandar via l'alone di sconfitte, ma chiuderemo comunque il girone d'andata al sesto posto: superare l'impasse proprio con una squadra importante come il Milan sarebbe importante". 

Domenica niente gol segnati. 
"È un dato che mi dispiace, perché finora c'eravamo sempre riusciti tranne all'esordio. Con la Juve abbiamo regalato noi il gol, siamo mancati nel non concedere occasioni pericolose agli avversari". 

Joao Pedro ha detto di sentirsi un trequartista, anche se ha fatto 11 gol finora. 
"Finora sta giocando da trequartista, visto che giochiamo con i due dietro la punta. Ma è un giocatore davvero molto intelligente, sa sempre dove mettersi". 

Come vede Nandez in questo momento?
"Credo che la sosta sia stata importante per lui, visto che non tirava il fiato da tanto tempo. Dico che secondo me Nahitan è in netta ripresa, lo vedo molto meglio rispetto anche all'inizio del campionato". 

Un giudizio sul Milan. 
"Difficile rispondere, hanno avuto tanti cambiamenti finora: è stato difficile preparare la partita, perché non è facile inquadrarli. Hanno cambiato davvero tanto finora, lo sapete". 

Cragno: qual è la situazione?
"Valutiamo giorno per giorno, mancano ancora diversi giorni alla Coppa Italia e vedremo. Ora viene in panchina per onor di firma, poi si vedrà". 

13.21 – Termina la conferenza stampa.