Maran: "Vogliamo far bene. Simeone e Olsen titolari? Sto riflettendo..."

Domani la gara con l'Inter
31.08.2019 14:22 di Redazione Cagliari   Vedi letture
Fonte: CagliariCalcio.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Maran: "Vogliamo far bene. Simeone e Olsen titolari? Sto riflettendo..."

Si torna in campo. Alla viglia del big match con l'Inter, in programma domani sera alla Sardegna Arena (ore 20.45), il Cagliari vuole riscattare l'opaca prestazione di una settimana fa col Brescia. Come di consueto, l'allenatore Rolando Maran ha presentato la partita con i nerazzurri in conferenza stampa da Assemini: "Ci siamo preparati alla partita nel modo migliore. Sappiamo che la prestazione passa attraverso tanti dettagli, tra cui la rabbia per la sconfitta di domenica. Sarebbe importante per il morale fare una grande gara, dove mettere in campo aggressività, cuore e anima e sapere di aver costruito qualcosa che vada oltre il risultato. Dopo una falsa partenza, abbiamo bisogno di una spinta che ci porti immediatamente a cancellare la delusione e ripartire di slancio. Inter? Con l'arrivo in panchina di Conte ha assunto in fretta una nuova identità forte. Il valore dei nerazzurri sia dal punto di vista tecnico che di squadra non si discute. Incontriamo una squadra che sarà tra le prime tre protagoniste del campionato".

Sulle condizioni di Pavoletti: "Sappiamo tutti cosa rappresenta Leo per questa squadra. Ha determinate caratteristiche che, numeri alla mano, abbiamo sempre cercato di sfruttare: anche domenica scorsa siamo stati la squadra della Serie A che ha effettuato più cross. Senza di lui dobbiamo rivedere qualcosa, ma al di là dell'aspetto tecnico, mi dispiace moltissimo per il ragazzo: speriamo che possa tornare presto in campo".

Ieri sono arrivati Olsen e Simeone: "Sono arrivati ieri due nuovi giocatori, stiamo cercando di conoscerli più in fretta possibile. Ieri hanno voluto allenarsi con noi, nonostante abbiano avuto una giornata campale, il che dimostra l'entusiasmo col quale affrontano l'avventura col Cagliari. Schierarli domani? Sto  riflettendo se metterli da subito, per il portiere è un ruolo diverso rispetto a uno di movimento e voglio rifletterci ancora. Devo trovare le soluzioni che sono più opportune. C'è da lavorare tanto per procedere al loro inserimento in un telaio collaudato. Abbiamo fatto un ottimo mercato, la Società ha fatto il massimo: dopo l'infortunio di Leo è corsa subito ai ripari acquistando Simeone. Ora c'è da costruire la squadra, dobbiamo essere un'entità che rispecchi orgoglio e senso di appartenenza all'ambiente. Un blocco unico che non ha paura di affrontare niente e nessuno.