RITIRO PEJO - Miangue: "Sto bene a Cagliari. Abbiamo una grande squadra"

 di Federico Paparusso  articolo letto 1895 volte
Fonte: Pejo - Cagliari Calcio
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 RITIRO PEJO  - Miangue: "Sto bene a Cagliari. Abbiamo una grande squadra"

Ieri, nella classica conferenza post allenamento mattutino, Senna Miangue, acquistato dal Cagliari a titolo definitivo in questa sessione di mercato dopo il prestito dell'anno scorso, è intervenuto ai microfoni in sala stampa: "A Cagliari mi sono sentito da subito a casa, sono contento che la Società abbia voluto acquistarmi, mi trovo bene in Sardegna e con i compagni: abbiamo una squadra forte".

Sul prossimo campionato: "La stagione che sta per cominciare è la più importante della mia vita, farò di tutto per essere pronto. Mi spiace aver trovato poco spazio l'anno scorso, ma c'era un giocatore forte come Murru. Io imparo e cerco di convincere il mister a puntare su di me. Mi metterò a disposizione sua e della squadra e dovrò farmi trovare pronto. Certo, fare il titolare nel Cagliari è una cosa particolare: rappresenti un'Isola intera e hai una bella responsabilità”. “Cosa cambia tra Cagliari e Inter? Per me poco: sono due grandi squadre, ci vuole la stessa professionalità. La nostra è una squadra molto unita, diamo il massimo in allenamento come in partita, perché stiamo bene insieme”.

Su Barella: "E' un giocatore importante, lo avevo notato già quando ci affrontavamo in Primavera. Nonostante sia giovane può insegnare tanto in termini di impegno e grinta”. “I miei modelli? Marcelo del Real e Alaba del Bayern Monaco, due giocatori che guardo sempre".

Michele Santoni, nuovo coordinatore dello staff tecnico, non è un nome nuovo per il classe 1997: "Lo conoscevo già all'Inter, può aiutarci molto, facciamo tanti esercizi utili”. “I miei pregi? Corsa e statura, ma devo migliorare sull'aspetto tattico. Dipende tutto da me, voglio fare bene".