VERSIONE MOBILE
 Venerdì 6 Marzo 2015
PRIMO PIANO
SE DOVESSI SUGGERIRE UN ACQUISTO, IN QUALE RUOLO INTERVERRESTI?
  
  
  
  
  
  
  

PRIMO PIANO

Zedda: "Stadio nuovo in via San Paolo. Pronti a rescindere la convenzione col Cagliari"

05.04.2012 18:18 di Roberto Rubiu  articolo letto 3246 volte
© foto di Christian Seu

"Il Cagliari, andando a Trieste, viola palesemente l'articolo 3 della convenzione, che impegna la squadra a giocare per 11 anni le partite di campionato al Sant'Elia." Il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, come già preannunciato ieri, ha tutta l'intenzione di richiedere la risoluzione in danno dell'accordo stipulato nel 2002 sull'ultilizzo dello stadio Sant'Elia.Questa è solo una delle importanti novità che emergono dall'attesissima conferenza stampa che il primo cittadino del capoluogo isolano ha convocato nel pomeriggio di oggi. "Secondo l’articolo 20 della convenzione, spetta al Cagliari Calcio la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto. Noi siamo comunque disposti a organizzare un tavolo tecnico per discutere dei canoni arretrati, ma è bene precisare che la rescissione della convenzione non impedirà comunque al Cagliari di usufruire dello stadio", ha dichiarato Zedda, che ha poi smentito coloro i quali parlavano dei rossoblu costretti all'esodo in Friuli-Venezia Giulia dalle condizioni di inagibilità del Sant'Elia: "Lo stadio ora ha un’agibilità per 14.600 persone. Non posso trattenere con la forza la società qui. Se il Cagliari dice che è una scelta aziendale io non posso farci niente. Andando avanti così, però, la rescissione della convenzione sarà inevitabile e al Cagliari lo stadio sarà affittato. Inoltre va precisato che non è stata la Lega Calcio ad aver imposto a Cellino di spostarsi dal Sant’Elia. Al Sant’Elia si poteva giocare. Cellino riporti qui la squadra, lo faccia per la città e per i tifosi." Il sindaco targato Sel ha comunque teso la mano nei confronti del sodalizio cagliaritano, proponendo ufficialmente una nuova sistemazione per la Karalis Arena: "Nonostante la negligenza nel rispetto della convenzione, e visto il continuo chiamare in causa il Comune per responsabilità che non sono sue, provocando così un danno di immagine, siamo pronti a attivare un tavolo tecnico e a mettere a disposizione per il nuovo stadio l’area di via San Paolo. Uno spazio che si estende per 157mila metri quadri, ben servito dalla viabilità urbana ed extraurbana con la fermata della Metro ed i collegamenti con le strade statali 130 e131. Servirà ovviamente l’ok della Regione, ma l’area c’è, discutiamone”. Zedda ha poi concluso: “Tengo moltissino alla squadra e ai tifosi, ma non tollero che le istituzioni pubbliche vengano chiamate in causa sempre come responsabili di tutto”.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie
 

GOOD LUCK, MAGIC BOX

E' un'epifania. E non è casuale che proprio nel giorno di quella cristiana, debutterà sulla panchina dell'amata squadra. Gianfranco Zola torna in Sardegna. Torna a Cagliari, a guidare il suo Cagliari. Quella stessa squadra che undici anni fa decideva di ...

MARROCCU: "NAINGGOLAN? TROVEREMO UNA SOLUZIONE CHE ACCONTENTI TUTTI"

"C'è una comproprietà aperta, appena gli interessi del campionato saranno un po' tranquilli...

SELARGIUS, TORNA KAREL ZEMAN

Zeman torna in Sardegna. Zdenek? No, Karel! Il tecnico 38enne, dopo essere stato esonerato dal Selargius, è stato...

GDS, FILUCCHI: "SU TAVECCHIO SERVE UNA RIFLESSIONE; SANT'ELIA? UNA VITTORIA"

Intervistato in esclusiva ai microfoni della Gazzetta dello Sport, il vicepresidente dei Sardi Stefano Filucchi ha parlato a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 6 Marzo 2015.
 
Juventus 58
 
Roma 49
 
Napoli 45
 
Lazio 43
 
Fiorentina 42
 
Sampdoria 39
 
Genoa (-1) 36
 
Torino 36
 
Inter 35
 
Milan 34
 
Palermo 34
 
Sassuolo 29
 
Empoli 28
 
Udinese (-1) 28
 
Hellas Verona 28
 
Chievo Verona 25
 
Atalanta 23
 
Cagliari 20
 
Cesena 19
 
Parma (-2) 10*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   Editore: Christian Seu Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.