L'Unione Sarda - Tirrenia nuovo sponsor rossoblù Cellino: "Onorati da scelta del privato"

25.08.2012 10:00 di Fabio Frongia   Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
L'Unione Sarda - Tirrenia nuovo sponsor rossoblù Cellino: "Onorati da scelta del privato"

E' la Tirrenia il nuovo sponsor del Cagliari. La scritta blu della compagnia di navigazione compare sotto quella colorata della Sardegna sulla nuova maglia del Cagliari, griffata Kappa, presentate oggi ad Assemini. Una scelta dello sponsor che farà discutere, almeno in Sardegna e fra i tifosi rossoblù.

Nelle settimane scorse, infatti, in occasione della presentazione dei nuovi traghetti Tirrenia che collegano Cagliari e Civitavecchia, non erano mancate le polemiche tra Cin e Regione, promotrice invece della "Flotta sarda" con la Saremar. Il Cagliari, almeno sulla maglia, li ha riavvicinati. E questa mattina, durante la presentazione delle casacche, c'erano sia rappresentati della Regione che della Tirrenia. "Non voglio dare giudizi su queste polemiche - ha detto il presidente del Cagliari Massimo Cellino- noi andiamo d'accordo con la Regione, ma siamo anche onorati del fatto che un privato ci abbia scelto per portare il suo luogo puntando su una società, come la nostra, pulita e fuori dagli scandali". L'accordo con Tirrenia è stato siglato per due anni. Mentre con lo sponsor tecnico, la Kappa, il contratto è di sei anni. Nella seconda maglia, quella bianca, compare anche lo stemma dei Quattro Mori, il simbolo della bandiera sarda. "Una richiesta del governatore Cappellacci - ha spiegato Cellino - e abbiamo potuto inserirlo grazie a una deroga della Lega".

LE POLEMICHE - L'annuncio dell'accordo ha fatto scatenare una serie di reazioni, anche politiche. Il governatore Cappellacci ha parlato di "operazione da pataccari", riferendosi ai vertici della Cin-Tirrenia. Duro anche l'assessore Cristian Solinas: "La dignità di un popolo non si compra con trenta denari". Tifosi spaccati. La maggioranza accusa il presidente Massimo Cellino di aver legato i colori rossoblù con un nome che rievoca il Napoli, squadra storicamente ostile (anche e soprattutto per il trattamento riservato ai tifosi del Cagliari nello spareggio del giugno 1997 contro il Piacenza). C'è chi è pronto a restituire l'abbonamento o a non rinnovarlo. Una minoranza difende l'operato del patron della società rossoblù: "E' un imprenditore e ha fatto bene".