Sant'Elia, un caso nazionale

 di Dario Schirru  articolo letto 4883 volte
Fonte: tuttosport.com
© foto di Christian Seu
Sant'Elia, un caso nazionale

L'edizione odierna di Tuttosport online evidenzia per l'ennesima volta l'assurdità dell'annosa situazione in cui versa il Sant'Elia, questione che ormai da anni affligge la società rossoblù. 

Una querelle che ormai da tempo ha varcato i confini dell'isola, per esplodere fragorosamente anche a livello nazionale. L'inadeguatezza dell'impianto di gioco sardo è, infatti, l'emblema dell'arretratezza del sistema calcio in Italia e non solo un problema per il club guidato da Massimo Cellino.

Il Cagliari si presenta alla vigilia della sentitissima sfida contro i Campioni d'Italia con la possibiità di ospitare poco meno di 5000 spettatori, in una struttura fatiscente a metà tra un campo di calcio e un cantiere.

Per una società come la Juventus, ad oggi l'unica società italiana ad avere uno stadio di proprietà, si tratterà di un vero e proprio passaggio dalle stelle alle stalle: il rimbombare dello Juventus Stadium contro il desolante effetto eco prodotto dai cori dei pochi tifosi cagliaritani ospiti del Sant'Elia. Il tutto in diretta televisiva, nazionale e internazionale