Tuttosport - Cagliari, gli stimoli arrivano dai gioielli Astori-Nainggolan

I sardi sono salvi, ma i due giocatori non voglio sfigurare: sono nel mirino della Juve. L'agente: «Verratti vuole solo la Juve».
04.05.2012 11:29 di Fabio Frongia   Vedi letture
© foto di Alberto Fornasari
Tuttosport - Cagliari, gli stimoli arrivano dai gioielli Astori-Nainggolan

 

Centrato il traguardo della salvezza, ora il Cagliari punta a chiudere a testa alta il campionato. L’ordine in casa rossoblù è evitare i cali di tensione. Massimo Ficcadenti è stato chiaro mercoledì: «Vogliamo chiudere conquistando ancora qualcosa e muovere la classifica. Darò spazio a chi ha giocato meno finora, Perico su tutti, che ha avuto poche opportunità da quando sono tornato». Non è escluso che contro la Juventus possa essere schierato pure Dessena (magari a gara in corso), recuperato dopo l’infortunio.

PASSERELLA Senza ansie di classifica, per il Cagliari gli stimoli arrivano soprattutto dagli uomini mercato. Già, per Nianggolan e Astori non sarà una partita come le altre. Nel mirino della Juventus da tempo, avranno un’altra occasione per mettersi in mostra. Massimo Cellino, dopo i “no, grazie” delle ultime sessioni di mercato, è intenzionato a farci un pensierino, anche se difficilmente si priverà di entrambi contemporaneamente. Il centrocampista belga, corteggiato pure in Russia, è il maggiore indiziato a lasciare la Sardegna.

ASSENZE Contro la Juventus, il Cagliari si presenterà senza Agostini (squalificato). Probabile conferma per l’ex bianconero Ariaudo , che proprio mercoledì ha realizzato la sua prima rete in A. Ficcadenti sta valutando se utilizzarlo da centrale (al posto di Canini ) o sulla fascia sinistra, dove è stato impiegato in emergenza.

FEBBRE A Trieste il conto alla rovescia è già cominciato e, per evitare di essere condizionati dall’ambiente, la società ha deciso di tornare nel ritiro di Gradisca d’Isonzo, dove la squadra rossoblù attenderà la serata di domenica per la sfida del “Nereo Rocco”. Il rientro definitivo a Cagliari è previsto subito dopo la partita, con un “charter” messo a disposizione dal presidente Cellino , che ha chiesto la disponibilità dello stadio triestino anche per i primi turni della prossima stagione.

VERRATTI Sempre più deciso e sempre più vicino alla Juventus. «Da bambino tifavo Juve e mi piacerebbe giocare con Pirlo», ha detto Marco Verratti nei giorni scorsi. Il gioiello del Pescara, 19 anni, è nel taccuino di tutte le big, ma sul futuro pare avere le idee chiarissime. Una nuova conferma è arrivata ieri. Donato Di Campli, il procuratore, è intervenuto a Seriebnews.com: «Se il Pescara cede il giocatore, Marco ha già espresso il suo gradimento di andare alla Juventus. Quando si intavola una trattativa si è in tre: le due società e il giocatore. E penso che la posizione di Marco conti. Detto questo, non voglio fare nessuna polemica col Pescara, con il quale c’è un ottimo rapporto». Secondo le ultime indiscrezioni, per il passaggio in bianconero di Verratti mancano soltanto gli ultimi dettagli.