Tuttosport - Cagliari-Juve, c'è ancora feeling. 8 milioni più Bouy per Astori?

06.08.2012 11:05 di Fabio Frongia   Vedi letture
Fonte: da Tuttosport
© foto di Alberto Fornasari
Tuttosport - Cagliari-Juve, c'è ancora feeling. 8 milioni più Bouy per Astori?

Si erano lasciati a gennaio con una promessa estiva per Radja Nainggolan . Il tempo ha cambiato gli obiettivi e adesso Massimo Cellino e Giuseppe Marotta potrebbero sedersi allo stesso tavolo per Davide Astori . Un contatto c’è già stato nei giorni scorsi. Sondaggio esplorativo, non definitivo. Prima di muoversi con decisione Giuseppe Marotta aspetta le sentenze di Scommessopoli. Tra mercoledì e giovedì conoscerà il futuro di Leonardo Bonucci e solo in caso di squalifica affonderà il colpo per il cagliaritano. Gli ultimi segnali che arrivano da Roma sono positivi: in quel caso - ed è quello che si augura la Juventus - la ricerca di un difensore non sarebbe più una priorità.

In attesa dei verdetti i dirigenti bianconeri sono operativi, pronti a non farsi spiazzare da eventuali brutte notizie. Nei giorni scorsi hanno perlustrato la situazione di diversi difensori. Gli ultimi spifferi segnalano in risalita Davide Astori . E’ il preferito di Antonio Conte e secondo i ben informati il Cagliari sarebbe disposto a privarsi del suo centrale per una cifra inferiore ai 12 milioni cash messi sul piatto a inizio mercato dallo Spartak Mosca. In quell’occasione Massimo Cellino, da buon padre di famiglia, consigliò ad Astori di non andare in Russia, in attesa di eventuali offerte italiane. Ecco perché, visti gli ottimi rapporti tra i due, di fronte ad una buona proposta il numero uno rossoblù non si metterebbe di traverso.

Astori, 25 anni, non ha una clausola, ma il suo biglietto d’uscita è quantificabile in 7/8 milioni di euro e una contropartita tecnica. Nel caso della Juventus la pedina di scambio avrebbe anche un nome un cognome: Ouasim Bouy . L’olandese è apprezzato dagli uomini mercato rossoblù, già attivi sul ragazzo nei giorni scorsi. A giugno rifiutò di passare in comproprietà a Pescara (di fatto bloccando Verratti ) ma nel frattempo lo scenario è cambiato. E’ stato lo stesso Mino Raiola , il suo agente, a ipotizzare un trasloco temporaneo in Provincia. L’ex centrocampista dell’Ajax - indicato anche dalla Sampdoria nell’operazione Poli - potrebbe seguire l’esempio dei giovani juventini Lorenzo Ariaudo e Albin Ekdal . E la Juventus, nel caso, gradirebbe una ripetizione dell’ affaire Matri . Tradotto: subito Bouy (in prestito o comproprietà) e un piccolo conguaglio, con riscatto più corposo la prossima estate.

In corsa con Astori c’è sempre Salvatore Bocchetti : lui in Russia (sponda Rubin Kazan) è sbarcato nel 2010, ma l’idea di ritornare a casa sul treno bianconero lo alletta. I colloqui tra l’entourage dell’ex genoano (che rappresenta anche il Rubin) e i dirigenti bianconeri proseguono. Bocchetti è mancino come Astori e come il collega rossoblù a giugno ha sfiorato il biglietto per l’Europeo: il ct Cesare Prandelli li ha inseriti nella lista allargata e li ha “tagliati” soltanto nell’ultima selezione. Il Rubin Kazan valuta Bocchetti 6 milioni di euro ma pare anche disposto ad accogliere Reto Ziegler (ci sono anche Genoa, Lazio e Napoli e Benfica). Lo svizzero non è una variabile da poco: il suo inserimento nella trattativa potrebbe spostare equilibri e gerarchie.