Repubblica FI - Se il boomerang di Commisso finisce sul tavolo da poker

Repubblica FI - Se il boomerang di Commisso finisce sul tavolo da poker TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 23 ottobre 2021, 13:00Rassegna stampa
di Redazione TuttoCagliari

"Se il boomerang di Commisso finisce sul tavolo da poker". Questo il titolo dell'editoriale di Stefano Cappellini sull'edizione fiorentina de La Repubblica.  "Fosse una mano di poker, sarebbe quella in cui spizzi l’ultima carta con la speranza che spunti la figura giusta per chiudere il punto, ma anche il terrore che compaia quella che vanifica la combinazione delle prime quattro. Il senso dell’esempio non va spiegato ai tifosi viola - scrive il giornalista -: la paura collettiva è che il match con il Cagliari, dopo il flop di Venezia, diventi come la gomitata al costato che ti risveglia da un dolce sogno. È chiaro che se ci troviamo a questo punto è perché il club ha sbagliato nella gestione mediatica del caso Vlahovic. Ha trasformato le buone ragioni – l’insofferenza per il ruolo fuori controllo dei procuratori – in un boomerang che rischia di zavorrare la squadra e cambiare in un puf l’atmosfera che circondava questa stagione. Commisso è stato populista: ha cercato il facile consenso della piazza ma ha trascurato le conseguenze del gesto. Sarebbe stato meglio aspettare, sopire, insonorizzare e magari prendersi la ragione al momento giusto, fosse a gennaio o a stagione finita".