SALA STAMPA - Maran: "Tre punti importanti al termine di una gara difficile"

Post partita di Cagliari - Chievo Verona
28.10.2018 17:50 di Alessio Caria  articolo letto 1612 volte
Fonte: Dall'inviato alla Sardegna Arena Alessio Caria
SALA STAMPA - Maran: "Tre punti importanti al termine di una gara difficile"

Un Maran soddisfatto al termine della bella partita che ha visto il Cagliari ottenere i tre punti contro un Chievo abbastanza rimaneggiato: "In Serie A non c'è niente di scontato, questo è un campionato molto competitivo e bisogna lottare. Oggi comunque c'è da sottolineare la gran prova della squadra che ha espresso un buon gioco e ha tenuto in mano le sorti della partita. Siamo partiti molto forte oggi anche se poi abbiamo peccato dal punto di vista della gestione della palla. L'obiettivo è quello di mantenere sempre la stessa fisionomia a prescindere dai giocatori impiegati giornata dopo giornata. Finora abbiamo cambiato molte formazioni ma ogni giocatore impiegato sta mettendo a disposizione della squadra e del gruppo le proprie caratteristiche. 

La vera crescita della squadra passa attraverso il nostro miglioramento. Non dobbiamo pensare a vincere o alla classifica: prima di tutto dobbiamo cercare di migliorare e trovare stimoli sempre nuovi, dopo, i risultati arriveranno sicuramente."

Il Castro che ha a disposizione attualmente è migliorato rispetto a quello che ha avuto a Verona?

"Castro fa sempre il suo dando un grande apporto alla manovra. Svolge un gran lavoro ma non è l'unico: ci sono tanti giocatori che danno tutto".

Ci può dire qualcosa a proposito del cambio tra Cerri e Pavoletti?

Pavoletti era un po' stanco, anche lui ha fatto tanto oggi e ha dato tutto.

Cosa pensa del Chievo e della sua attuale situazione di classifica? 

Io attualmente sono l'allenatore del Cagliari, una squadra importante e ambiziosa che rappresenta un'intera regione. Penso che il Chievo sia sulla buona strada per poter raggiungere la salvezza. Questa per me è stata sicuramente una sfida contornata da grandi emozioni in quanto ho trascorso ben 14 anni della mia vita calcistica a Verona. Ora però, come detto, sono alla guida del Cagliari e devo pensare a questo".