Quando l'imperatore Riva dovette inchinarsi al Re

Quando l'imperatore Riva dovette inchinarsi al Re
giovedì 29 dicembre 2022, 23:00Approfondimenti
di Giancarlo Cornacchia

Sentire di Gigi Riva inchinato davanti ad un giocatore più forte di lui potrebbe far stridere i denti. Eppure il 21 giugno del 1970 il campionissimo di tutto il popolo rossoblù dovette farlo al cospetto del Re, Pelè. Nella finale della coppa Jules Rimet (come allora veniva ancora chiamata la coppa del Mondo) il grande Brasile ebbe nettamente la meglio sull'Italia con un perentorio 4-1. Il 10 verdeoro sbloccò la gara con un sontuoso colpo di testa. Il pareggio di Boninsegna, a cui Riva lasciò il pallone solamente da depositare in rete, fu solo momentaneo. Nella ripresa Gerosn, Jairzinho e Carlos Alberto fissarono il risultato. Neppure Rombo di Tuono potè fare qualcosa per fermare il Re.