Venezia, 13 casi Covid alla vigilia della gara contro l'Ascoli. Javorcic: "Dovremo attingere dalla primavera"

Venezia, 13 casi Covid alla vigilia della gara contro l'Ascoli. Javorcic: "Dovremo attingere dalla primavera"TUTTOmercatoWEB.com
sabato 6 agosto 2022, 23:00Avversari
di Giancarlo Cornacchia

"Forse mi aspettavo un esordio diverso, ma è certo che bisogna accettare la situazione, sapersi adattare, e anzi provare a crescere anche in questi contesti, perché si può sempre imparare qualcosa". Alla vigilia di Venezia-Ascoli, segnata dalla positività al Covid di tredici tesserati dei lagunari, il tecnico Ivan Javorcic ha provato a mantenere un certo ottimismo in conferenza stampa: "È chiaro che i 13 tesserati positivi sicuramente vanno ad influenzare quella che era la strategia prevista, e viene da sé che vi sarà la necessità di un approccio diverso. Mancano ancora 24 ore, quindi la situazione potrebbe cambiare, ciò che faremo sarà adattarci di conseguenza. Avremo bisogno di attingere a numerosi elementi della Primavera per arrivare ad un numero sufficiente di giocatori per affrontare adeguatamente il match. Inutile nascondere che siamo al cospetto di una situazione molto difficile: bisognerà anche capire se e come tutto ciò andrà ad influire sull’esordio in campionato nella gara già di per sé complicata contro il Genoa. Indubbiamente sarà una partita difficile, quantomeno nella sua preparazione".