Cordone, ex ds del Brescia: "Cellino non volle riscattare Lucca, provai inutilmente a convincerlo"

Cordone, ex ds del Brescia: "Cellino non volle riscattare Lucca, provai inutilmente a convincerlo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 23 novembre 2021, 22:15Ex rossoblù
di Vittorio Arba

Stefano Cordone, ex direttore del Brescia, ha rilasciato un'intervista al portale Bresciaingol.com, svelando un clamoroso retroscena di mercato: Massimo Cellino aveva la possibilità di riscattare Lorenzo Lucca dal Torino per soli 60mila euro. Nel 2019, infatti, Lucca militava nella Privamera del Brescia, in presito dal Torino, dove realizzò ben 16 gol in 18 gare. Non ci fu verso di convincerlo a riscattare il cartellino, stando a quanto dichiarato da Cordone: "Non fui io a non volere Lucca, ma il presidente Cellino. Cercai di fargli cambiare idea fino alle otto di sera dell’ultimo giorno di mercato, ma non ci fu nulla da fare. Portai in sede anche il papà del giocatore, venuto fin da Torino e il suo procuratore Sergio Lancini, che aspettarono invano: forse la mia unica colpa è stata questa. Sta di fatto che io e il presidente avevamo idee diverse: non sono così sciocco da non voler tenere un giocatore che aveva segnato a raffica in Primavera e si era già allenato anche con la prima squadra".