IL RITORNO DI PAVOGOL NON BASTA: NZOLA FIRMA LA BEFFA AL 93'

29.11.2020 20:05 di Vittorio Arba   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
IL RITORNO DI PAVOGOL NON BASTA: NZOLA FIRMA LA BEFFA AL 93'

Pareggio con beffa per il Cagliari, che subisce in pieno recupero, il 2-2 da parte dello Spezia. Alla rete di Gyasi nella prima frazione, rispondono Joao Pedro e Pavoletti nella ripresa prima del rigore realizzato da Nzola al 93'.

Di Francesco orfano di Lykogiannis, Godin, Nandez, Pereiro e Simeone, schiera Carboni da terzino sinistro, mentre Pavoletti sostituisce Simeone, con Joao Pedro alle spalle e il duo Sottil-Ounas sulle fasce. Avvio di gara all'insegna dell'equilibrio, con i rossoblu che comunque non riescono a fare gioco e che subiscono il possesso palla dello Spezia. Prima occasione ospite al 16:' il grande ex Farias, conclude a giro dal limite, con il pallone che termina di poco a lato. Al 22' grandisssima occasione, ancora per gli ospiti: N'Zola in area tenta la sponda per Farias, conclusione di prima da parte del brasiliano e risposta strepitosa di Cragno, che respinge in tuffo. Il Cagliari si vede per la prima volta al 32', quando Ounas triangola con Zappa: palla in mezzo per Sottil e conclusione murata in area da un difensore.
Passano 3' e lo Spezia si porta in vantaggio, meritatamente: Bastoni salta tre rossoblu, entra in area e mette la palla sul secondo palo per Gyasi che insacca, in scivolata, la rete dell'1-0.

Prima frazione che termina col vantaggio spezzino.
L'avvio di ripresa rossoblu è veemente, arrivano infatti nel giro di 3' le due reti che portano in vantaggio i rossoblu. Al 52' arriva l'1-1: rimessa laterale di Zappa, Ounas in area per Joao Pedro, diagonale sul secondo palo e pareggio agguantato, mentre al 55', Ounas apre a destra per Zappa, che arriva sul fondo e mette in mezzo per Pavoletti che insacca, in scivolata la rete dell'1-1.

I rossoblu, galvanizzati dal vantaggio, macinano occasioni: al 69' azione personale di Sottil sulla sinistra, entra in area e mette al centro, Pavoletti non ci arriva, mentre Ounas, preso controtempo, calcia clamorosamente sul fondo. Altra clamorosa occasione sciupata al 78': imbucata per Sottil, che tutto solo spara addosso a Provedel. Nell'azione successiva Rog, dal limite, calcia di poco sul fondo.

Lo Spezia comunque non demorde, prima sfiora il pareggio con il neoentrato Piccoli, che costringe Cragno ad un intervento super, poi trova un penalty decisivo in pieno recupero: Klavan stende un attaccante spezzino in area, l'arbitro Marini concede il rigore, prontamente realizzato da Nzola, che spiazza Cragno per il definitivo 2-2.

Beffa per i rossoblu e pareggio che brucia, dopo la rimonta di inizio ripresa e dopo aver sciupato almeno due occasioni nitide per chiudere l'incontro, prima del pari finale dello Spezia. 

Pareggio con beffa per il Cagliari, che subisce in pieno recupero, il 2-2 da parte dello Spezia. Alla rete di Gyasi nella prima frazione, rispondono Joao Pedro e Pavoletti nella ripresa prima del rigore realizzato da Nzola al 93'.

Di Francesco orfano di Lykogiannis, Godin, Nandez, Pereiro e Simeone, schiera Carboni da terzino sinistro, mentre Pavoletti sostituisce Simeone, con Joao Pedro alle spalle e il duo Sottil-Ounas sulle fasce. Avvio di gara all'insegna dell'equilibrio, con i rossoblu che comunque non riescono a fare gioco e che subiscono il possesso palla dello Spezia. Prima occasione ospite al 16:' il grande ex Farias, conclude a giro dal limite, con il pallone che termina di poco a lato. Al 22' grandisssima occasione, ancora per gli ospiti: N'Zola in area tenta la sponda per Farias, conclusione di prima da parte del brasiliano e risposta strepitosa di Cragno, che respinge in tuffo. Il Cagliari si vede per la prima volta al 32', quando Ounas triangola con Zappa: palla in mezzo per Sottil e conclusione murata in area da un difensore.
Passano 3' e lo Spezia si porta in vantaggio, meritatamente: Bastoni salta tre rossoblu, entra in area e mette la palla sul secondo palo per Gyasi che insacca, in scivolata, la rete dell'1-0.

Prima frazione che termina col vantaggio spezzino.
L'avvio di ripresa rossoblu è veemente, arrivano infatti nel giro di 3' le due reti che portano in vantaggio i rossoblu. Al 52' arriva l'1-1: rimessa laterale di Zappa, Ounas in area per Joao Pedro, diagonale sul secondo palo e pareggio agguantato, mentre al 55', Ounas apre a destra per Zappa, che arriva sul fondo e mette in mezzo per Pavoletti che insacca, in scivolata la rete dell'1-1.

I rossoblu, galvanizzati dal vantaggio, macinano occasioni: al 69' azione personale di Sottil sulla sinistra, entra in area e mette al centro, Pavoletti non ci arriva, mentre Ounas, preso controtempo, calcia clamorosamente sul fondo. Altra clamorosa occasione sciupata al 78': imbucata per Sottil, che tutto solo spara addosso a Provedel. Nell'azione successiva Rog, dal limite, calcia di poco sul fondo.

Lo Spezia comunque non demorde, prima sfiora il pareggio con il neoentrato Piccoli, che costringe Cragno ad un intervento super, poi trova un penalty decisivo in pieno recupero: Klavan stende un attaccante spezzino in area, l'arbitro Marini concede il rigore, prontamente realizzato da Nzola, che spiazza Cragno per il definitivo 2-2.

Beffa per i rossoblu e pareggio che brucia, dopo la rimonta di inizio ripresa e dopo aver sciupato almeno due occasioni nitide per chiudere l'incontro, prima del pari finale dello Spezia.

Marcatori: 36′ Gyasi (S), 52′ Joao Pedro (C), 59′ Pavoletti (C), 90+4′ Nzola (S).

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Carboni (73′ Tripaldelli); Marin, Rog; Ounas (77′ Faragò), Joao Pedro, Sottil (89′ Caligara); Pavoletti (77′ Cerri). A disposizione: Aresti, Vicario; Cusumano, Pinna, Pisacane; Oliva; Contini, Tramoni. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer (46′ Sala), Terzi (63′ Chabot), Erlic, S. Bastoni; Estevez (63′ Deiola), Ricci (84′ Piccoli), Maggiore; Farias, Nzola, Gyasi (80′ Agudelo). A disposizione: Krapikas, Rafael; Ismajli, Marchizza, Vignali; Acampora, Agoume. Allenatore: Vincenzo Italiano

Arbitro: Valerio Marini di Roma1.

Ammoniti: 30′ Ferrer (S), 33′ Terzi (S), 43′ Estevez (S), 81′ Chabot (S).

Espulsi: